tutela del debitore

tutela del debitore Il decreto ingiuntivo nel recupero crediti Il decreto ingiuntivo può essere richiesto da chi sia creditore di una somma liquida di denaro o di beni fungibili, cioe' che non siano un "pezzo" unico, anche per motivi affettivi (o che sia creditore di un determinato bene mobile).  La richiesta viene rivolta ad un giudice (competente per materia, territorio ed ammontare) il quale -valutati i fatti esposti dal richiedente- emette ingiunzione di pagamento o di consegna.  Come farsi accordare un decreto ingiuntivo dal giudice con prova sottoscritta, di qualunque tipo; con crediti relativi agli . . . 

tutela del debitoreNon sempre può risultare premiante per il creditore adire l'Autorità Giudiziaria per il recupero del credito; sia per la nota lungaggine del processo civile, sia per il grado di aleatorietà che comporta ogni causa.  La transazione è uno dei rimedi stragiudiziali che si è fatto strada in questi ultimi anni.  Cosa è una accordo transattivo Un accordo transattivo è un contratto col quale le parti, facendosi reciproche concessioni, pongono fine a una lite già incominciata o prevengono una lite che può sorgere tra di loro.  La lite che la transazione mira a comporre, può essere sia giudiziale . . . 

tutela del debitore L'avv.  Lorenza Pegoretti ci illustra in modo semplice, e comprensibile a tutti, quali sono gli obblighi delle Centrali Rischi nei confronti del cattivo pagatore censito a tutela della sua privacy.  Il cattivo pagatore deve essere informato circa le modalità del trattamento dei propri dati nelle Centrali Rischi e sull’esercizio dei propri diritti.  I dati relativi al cattivo pagatore possono essere utilizzati solo per scopi attinenti alla gestione ed alla tutela del credito.  Se censito erroneamente come cattivo pagatore, l’interessato ha il diritto di ottenere la cancellazione, la modifica, . . . 

tutela del debitoreDi seguito gli schemi delle procedure legali che vengono attivate per il recupero dei crediti.  Per porre una domanda  sulle procedure di recupero crediti giudiziale per i debiti in scadenza, sul decreto ingiuntivo, sul precetto, sul pignoramento mobiliare ed immobiliare, sulle cause di sovraindebitamento, sul come uscire da una situazione di sovraindebitamento, sui debiti e su tutti gli argomenti correlati, clicca qui. 

tutela del debitore La norma prevede espressamente che, se l’inizio del decorso dei termini processuali cade durante il periodo di sospensione feriale, i termini iniziano a decorrere alla fine del periodo di sospensione e cioe dal 16 settembre.  Termini processuali oggetto di sospensione La norma che ha previsto la sospensione estiva dei termini processuali fa riferimento ai “termini processuali relativi alle giurisdizioni ordinarie ed a quelle amministrative”.  Per tali si devono intendere i termini riferibili a:  le controversie di natura civilistica (ad esempio, controversie in materia di locazione . . . 

tutela del debitoreLa prescrizione del credito della Cassa forense per contributi non pagati, nel caso in cui l’avvocato invii dati inferiori rispetto a quelli risultati dalla dichiarazione dei redditi, inizia a decorrere dalla trasmissione dei dati e non dall’effettiva conoscenza che il reddito imponibile dell’anno di riferimento era superiore a quello dichiarato.  Lo ha affermato la sezione Lavoro della Cassazione con la sentenza 6741/2012 che ha respinto il ricorso della Cassa di previdenza e assistenza forense nei confronti di un proprio iscritto.  Il professionista aveva comunicato alla Cassa un reddito . . . 

tutela del debitoreCome si esplica l'azione revocatoria del fondo patrimoniale La revocatoria è un’azione legale che può rendere inefficace il fondo patrimoniale.  La revocatoria può essere chiesta al giudice dai creditori che siano in grado di dimostrare che la costituzione del fondo è stata esclusivamente finalizzata ad evitare il rimborso, tramite escussione coattiva, di quanto loro dovuto da parte del debitore.  Passando al'’esame dei requisiti per l’esperimento dell’azione revocatoria, l’articolo 2901 del codice civile prevede espressamente la sussistenza dei seguenti elementi: oggettivo, cosiddetto eventus . . . 

tutela del debitoreIl coniuge legittimo ha sempre il diritto di abitazione sull'immobile » Sentenza Cassazione Dopo il decesso di uno dei due consorti, al coniuge legittimo spetta sempre il diritto di abitazione della casa familiare, anche se concorre con altri eredi.  Questo fondamentale concetto è stato sancito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 20703/2013, ha stabilito che: In tema di successione necessaria, secondo cui al coniuge, anche quando concorra con altri chiamati, sono riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano, . . . 

tutela del debitoreIl regime patrimoniale legale della famiglia è la comunione dei beni.  I due regimi alternativi cui i coniugi possono accedere con una convenzione contenente una esplicita manifestazione di volontà, sono la separazione dei beni ed il fondo patrimoniale.  E' ammessa inoltre una cosiddetta comunione convenzionale, nella quale i coniugi decidono per un regime che convenzionalmente esclude alcuni aspetti della comunione pur adottandone sostanzialmente lo schema di funzionamento.  La comunione legale tra i coniugi si differenzia notevolmente rispetto alla comunione ordinaria e la disciplina prevista . . . 

tutela del debitore Quando un imprenditore può essere considerato "non fallibile" Ricordiamo che un imprenditore, per poter essere considerato "non fallibile", deve possedere i seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore ad euro trecentomila; aver realizzato, nei tre esercizi precedenti, ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore ad euro duecentomila avere un ammontare di debiti anche non scaduti non superiore . . . 

Dai un contributo alla visibilità di indebitati.it

.