tutela del debitore

tutela del debitoreVia libera al risarcimento da pratiche aggressive nel recupero crediti.  Deve essere riconosciuto il danno non patrimoniale al debitore braccato dalla società incaricata dalla banca affinché saldi il suo debito relativo a un prestito ottenuto dall'istituto.  Lo ha stabilito il Tribunale di Chieti, il quale, con la pronuncia 883/12, ha sancito che: Deve essere liquidato in via equitativa il danno non patrimoniale per la violazione della riservatezza al consumatore che ha stipulato con la banca un contratto di finanziamento e, al mancato saldo di tutte le debenze, riceve telefonate e messaggi . . . 

tutela del debitore Non vorrei essere frainteso, dando la sensazione di voler asserire che le società di recupero credito operino in contesti fuori legge.  Ma, anche se può sembrare un paradosso, è assolutamente certo che una delle armi di difesa più efficaci nelle mani del debitore perseguitato  consiste proprio nella scrupolosa e attenta istanza di applicazione delle leggi vigenti.  Questo perchè, di solito, non viene data, nelle operazioni di cessione dei crediti, la giusta importanza alle carte.  Carte non classificate che, in scatoloni abbandonati e in archivi improvvisati, trovano la loro ingloriosa . . . 

tutela del debitoreE' illegittima la segnalazione alla Centrale Rischi dopo l'accettazione del piano di rientro da parte della banca La segnalazione di una posizione in sofferenza presso la Centrale Rischi, infatti, richiede la valutazione della complessiva situazione finanziaria del cliente, e non può quindi scaturire dal mero ritardo nel pagamento del debito o dal volontario inadempimento.  Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 3165/14.  Se l'istituto di credito accetta il piano di rientro la segnalazione in centrale rischi è illegittima Come noto, la Centrale Rischi (CR) . . . 

tutela del debitoreA cosa serve la raccomandata A/R di diffida La raccomandata A/R di diffida serve ad avvertire un soggetto che, se mettesse in pratica o continuasse a praticare determinate azioni, illegittime o indesiderate, ci si rivolgera’ all’autorita’ competente.  Esempi pratici: - continuano ad arrivare solleciti di pagamento quando avete gia’ provveduto o a cui non siete tenuti; - vi vogliono attivare un servizio telefonico non richiesto; - vi tempestano di telefonate per vendervi prodotti/servizi.  La diffida si struttura idealmente in tre parti.  - Descrizione dell’accaduto.  - Intimazione . . . 

tutela del debitoreDecreto ingiuntivo ed opposizione » Che cos'è In questo blog, del decreto ingiuntivo e dell'opposizione ad esso, ne abbiamo parlato fino alla nausea.  Ma si sa, repetita iuvant.  Ecco perchè, oggi, vogliamo proporvi, in sintesi, alcuni suggerimenti su tutto quello che è fondamentale conoscere per districarsi nella giungla dei decreti ingiuntivi.  Notifica, opposizione, termine di pagamento, esecuzione forzata, onere della prova ed altre informazioni indispensabili sono gli argomenti di cui ci occuperemo all'interno di questo articolo.  Il decreto ingiuntivo è l’ordine del Giudice . . . 

tutela del debitoreIn tema di accertamenti e controlli delle dichiarazioni tributarie ai sensi dell'art.  36 bis del DPR 29. 9. 1973, n.  600, la legittimita' della pretesa erariale e' subordinata, alla luce dell'intervento legislativo realizzato con l'art.  1, commi 5 bis e 5 ter, del DL 17. 6. 2005, n.  106 (convertito con modificazioni con la legge 31. 7. 2005, n.  156), alla notificazione della cartella di pagamento al contribuente entro un termine di decadenza, dovendo l'ordinamento garantire l'interesse del medesimo alla conoscenza, in termini certi, della pretesa tributaria derivante dalla liquidazione delle dichiarazioni.  La . . . 

tutela del debitoreFondo patrimoniale - l'articolo 169 del codice civile non preclude a terzi l'iscrizione di ipoteca L'articolo 169 del codice civile, che tratta dell'alienazione dei beni del fondo patrimoniale, prevede che Se non è stato espressamente consentito nell'atto di costituzione, non si possono alienare, ipotecare, dare in pegno o comunque vincolare beni del fondo patrimoniale se non con il consenso di entrambi i coniugi e, se vi sono figli minori, con l'autorizzazione concessa dal giudice, con provvedimento emesso in camera di consiglio, nei soli casi di necessità o di utilità evidente.  Ora, va . . . 

tutela del debitoreSono gli eredi o il coniuge legatario a pagare le spese funebri del de cuius? Quando si litiga anche per le spese del funerale: chi paga le spese funebri per la sepoltura del de cuius? Il Tribunale di Ragusa, richiamando giurisprudenza di Cassazione, con la sentenza del 7 giugno 2013, afferma: il rimborso delle spese funerarie per la sepoltura della moglie può essere preteso dal C. , che le ha anticipate, non essendo emerso diverso accordo tra le parti ed essendo pacifico che le spese funerarie, pur non costituendo debiti ereditari, gravano sugli eredi per effetto dell’acquisto dell’eredità, . . . 

tutela del debitoreSe siete sposati in regime di COMUNIONE LEGALE dei beni e ricevete un pignoramento Se siete sposati in regime di COMUNIONE LEGALE dei beni e ricevete un pignoramento (sia esecuzione ordinaria che esecuzione esattoriale - Equitalia) occorre distinguere vari casi:  il pignoramento è per l'intero immobile (1/1 dell'intera proprietà) ed il debito è stato contratto soltanto da uno dei due coniugi.  Secondo l'orientamento prevalente nei tribunali questo pignoramento è corretto, ma il coniuge non debitore e non esecutato può intervenire in giudizio eccependo che il bene pignorato eccede il . . . 

tutela del debitore Analisi della nuova procedura di concordato con i creditori prevista dalla parte prima (articoli da 1 ad 11) del decreto legge 22 dicembre 2011, n.  212 recante "disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile".  I contenuti sono liberamente tratti da un articolo di Maria Morena Ragone e Fabrizio Sigillò pubblicato su Altalex e sinteticamente adattati agli scopi ed alle finalità del sito, nonché alle esigenze dei suoi lettori.  La prima parte del decreto legge - Capo I, articoli da 1 ad 11 - si occupa, come evidenziato . . . 

Dai un contributo alla visibilità di indebitati.it

.