indebitati.it – la comunità dei debitori e dei consumatori italiani

Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si puó sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine cosí terribile se si conoscono le regole del gioco, un po’ come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all’indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d’animo e non riesce più a pensare al domani. E’ per costoro che nasce questa comunità, perché nell’oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela. (Antonio Iuri Donati)

Forum Visualizza le ultime discussioni

31 ottobre 2014 - di Tullio Solinas

Comprare allo stand è come comprare in negozio: per i consumatori non non si applica la tutela prevista dal codice del consumo a beneficio di chi acquista fuori dai locali commerciali.  Non si applica la disciplina prevista dal d.  lgs.  n.  55/1992 a tutela del consumatore in caso di contratto di vendita concluso in uno stand, non potendosi ricomprendere tale fattispecie in quella di contratti conclusi in luogo pubblico o aperto al pubblico.  Infatti, in questi casi da un lato l’attività imprenditoriale non può definirsi esterna alla sede dell’impresa, trattandosi di attività solo temporaneamente [ leggi tutto » ]

31 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

E' valida la notifica della cartella esattoriale di equitalia consegnata al coniuge dell'effettivo destinatario, anche se questi, per dimenticanza o di proposito, non avverte il legittimo ricevente.  La cartella esattoriale è valida anche quando il coniuge non la consegna al contribuente.  È sufficiente che la notifica sia avvenuta nell'indirizzo di residenza.  Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22928/14.  Secondo quanto disposto dalla suddetta pronuncia, nell'ambito di un matrimonio, in cui i coniugi siano in conflitto o non si parlino più, la consegna [ leggi tutto » ]

31 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

In tema di separazione personale, qualora il coniuge pretenda la restituzione di denaro e beni dal consorte deve dimostrare la non contitolarità degli stessi.  Nei confronti dei beni cointestai ai coniugi vige la presunzione di comproprietà ai sensi dell’art.  1298 c. c. .  Per cui non potrà chiedere il recupero di tali beni il marito che non dimostri di esserne l’esclusivo proprietario.  Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, con sentenza 23002/14.  Da ciò che si evince dalla pronuncia in esame, opera sempre la presunzione di comproprietà delle somme sul conto corrente [ leggi tutto » ]

30 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Niente accertamenti fiscali per lo studente-lavoratore.  In caso di accertamento basato sui parametri o sugli studi di settore, il contribuente può fare leva sul concomitante impegno universitario che ha sottratto tempo all'attività di lavoro autonomo.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22949/14.  Per chiarire la diatriba, cominciamo dicendo che, in base agli studi di settore, il fisco presume degli standard minimi di reddito da parte di determinate categorie di contribuenti.  Ad esempio, per i professionisti, dichiarare un reddito inferiore [ leggi tutto » ]

30 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Multa per eccesso di velocità elevata tramite telelaser: la contravvenzione è nulla se l'orario dello scontrino emesso dall'apparecchio e quello sul verbale non coincidono.  Per poter annullare una multa elevata con telelaser è decisiva la discrepanza tra l’orario messo nero su bianco nel verbale, e quello riportato nello scontrino emesso dall'apparecchiatura per il rilevamento della velocità.  Questo, in sintesi, il giudizio emanato dalla Corte di Cassazione con sentenza 22883/14.  Da ciò che si deduce dalla suddetta pronuncia, se l’indicazione dell’orario in cui è stato rilevato [ leggi tutto » ]

30 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Da quando parte il termine dei 90 giorni per notificare la multa? In tema di sanzioni amministrative, il termine di 90 giorni previsto dall'art.  14 l.  n.  689/1981 per la notifica degli estremi della violazione, decorre dal compimento dell’attività di verifica di tutti gli elementi dell’illecito, dovendosi considerare anche il tempo necessario all'amministrazione per valutare e ponderare gli elementi acquisiti.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22837/14.  Brutte notizie per gli automobilisti italiani: da quanto si evince dalla pronuncia [ leggi tutto » ]

29 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Assicurazione furto e incendio: per l'indennizzo quale quotazione è valida tra quella online e quella della rivista Quattroruote? Integrare la rivista cartacea di Quattroruote con le quotazioni online, per la valutazione del veicolo, è possibile, ma soltanto se previsto espressamente dalle condizioni generali della polizza di assicurazione.  Questo in sintesi, l'orientamento espresso dal Tribunale di Bologna con sentenza 21163/14.  Secondo quanto disposto dalla pronuncia in esame, la rivista cartacea può essere integrata da quella online solo se lo prevedono le condizioni contrattuali [ leggi tutto » ]

29 ottobre 2014 - di Genny Manfredi

Divorzio: sì all'assegno divorzile anche dopo la morte dell'ex coniuge.  Infatti, può essere ottenuta una quota della pensione di reversibilita' anche dopo il decesso dell'ex consorte.  Il diritto all'assegno di divorzio può essere riconosciuto anche dopo la morte dell'ex coniuge, se avvenuta nel corso del giudizio.  Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 21598/14.  Da quanto si evince dalla pronuncia in esame il diritto all'assegno divorzile può essere riconosciuto anche dopo la morte dell'ex coniuge, se avvenuta nel corso del giudizio.  Dunque, una quota della pensione [ leggi tutto » ]

29 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Divisione ereditaria di beni immobili: la Cassazione ne chiarisce la natura.  L’art.  720 c. c. , nel prevedere l’assegnazione al coerede del bene immobile oggetto di divisione, costituisce una deroga al principio della divisione in natura dei beni, applicabile solo nei casi tassativamente elencati dalla norma e riferibile esclusivamente alle ipotesi in cui singole unità immobiliari siano considerate indivisibili, non potendo invece trovare applicazione alle ipotesi in cui vi sia una pluralità di beni immobili, laddove è possibile procedere ad un progetto di divisione che consente l’assegnazione [ leggi tutto » ]

29 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Multa per divieto di sosta o parcheggio senza ticket sulle strisce blu: se l’ausiliare del traffico non è abilitato può essere nulla.  Nel giudizio di opposizione al verbale di multa, di fronte alla contestazione del trasgressore, è il Comune che deve dimostrare come l’accertatore fosse autorizzato a rilevare l’infrazione alle norme sui parcheggi.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con ordinanza 22867/14.  Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, può essere considerata illegittima la multa se gli enti locali non riescono a dimostrare la [ leggi tutto » ]

28 ottobre 2014 - di Tullio Solinas

Quando il condominio è responsabile, nell'ottica di un risarcimento danni, per un infortunio subito da un inquilino ed avvenuto all'interno dello stabile? Nessun risarcimento danni all'infortunato, da parte del condominio, se manca l'elemento decisivo, ossia la prova provata che la dinamica dell’episodio abbia avuto il ‘la’ nel malfunzionamento dell’impianto di illuminazione dello stabile.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22787/14.  Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, per un infortunio avvenuto all'interno dello stabile [ leggi tutto » ]

28 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Multe pagate tramite home banking? Attenzione alla data di valuta nel bonifico.  Chi paga la multa stradale con strumenti elettronici deve fare attenzione alla data della valuta perché diversamente rischia di non essere ammesso, ad esempio, al beneficio dello sconto del 30%.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte dei Conti dell'Emilia Romagna con la delibera 195/14.  Come ben sappiamo, per poter accedere al beneficio dello sconto del 30% della multa l’interessato deve pagare entro 5 giorni dalla notifica.  Inoltre, chi tarda, anche solo di un giorno, il normale pagamento, [ leggi tutto » ]

28 ottobre 2014 - di Paolo Rastelli

Quando interviene la prescrizione dei crediti retributivi del lavoratore nei contratti a termine? Nel caso in cui, tra le stesse parti intervengono più contratti a termine, il termine di prescrizione dei crediti retributivi inizia a decorrere, per i crediti che sorgono nel corso del rapporto lavorativo dal giorno della loro insorgenza e, per quelli che si maturano alla cessazione del rapporto, a partire da tale momento.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22146/14.  Per cominciare, chiariamo che i cosiddetti crediti retributivi sono retribuzioni [ leggi tutto » ]

28 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Multe per mancato pagamento del ticket sulle strisce blu: va dimostrata l'illegittimità della delibera sui parcheggi a pagamento per poter annullare la contravvenzione.  L'affidamento illegittimo della concessione per i parcheggi a pagamento non invalida le multe a chi non ha il ticket: occorre dimostrare che ad essere viziata è la delibera che destina l'area a sosta tariffata.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22793/14.  Multe sulle strisce blu: la storia infinita.  Dopo le mille polemiche sollevate, si erano ritenute inesistenti, per [ leggi tutto » ]

27 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Infortunio a causa di sinistro stradale durante il tragitto per raggiungere il proprio posto di lavoro: non si ottiene il risarcimento perché l'auto non è mezzo normale per andare a lavoro.  Nessun risarcimento per l'infortunio in itinere se l'uso della propria autovettura non era necessario.  Il modo normale e più sicuro per spostarsi, infatti, è l'uso dei mezzi pubblici, e laddove possibile anche l'utilizzo delle proprie gambe.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, sezione lavoro, con sentenza 22154/14.  Con la pronuncia in esame, la Suprema corte ha [ leggi tutto » ]

27 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

E' da considerarsi nulla la delibera condominiale se non risulta la convocazione di tutti gli aventi diritto.  Qualora non risulti che che tutti gli aventi diritto sono stati inviati alla riunione, la delibera condominiale è da ritenersi illegittima.  Inoltre, la dimostrazione della corretta spedizione della convocazione a tutti gli aventi diritto spetta all'amministratore condominiale e non al singolo proprietario che, non potrebbe mai fornire una tale prova negativa.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22685/14.  Da quanto si evince dalla [ leggi tutto » ]

27 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Cartelle esattoriali pazze di Equitalia: ecco come difendersi.  Piccolo refresh su sospensione sgravio ed autotutela.  Nell'articolo che segue, vogliamo ribadire ai contribuenti italiani quali sono i diritti previsti dalla legge nel caso della ricezione delle classiche cartelle esattoriali pazze.  Per cartelle esattoriali pazze, intendiamo tutte quelle richieste di pagamento per sanzioni amministrative o tributi ormai prescritti, oppure già sgravate da un provvedimento del giudice o dell’autorità amministrativa, o, addirittura, già pagate.  Prima della legge di stabilità del 2013, [ leggi tutto » ]

27 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Un grosso albero, posto in un terreno privato, cade sulla strada, provocando lesioni al conducente e danni ad un'autovettura: la responsabilità, per un eventuale risarcimento danni, è della società che gestisce la strada o del cittadino proprietario del terreno su cui era posto l'albero? L’ente proprietario di una strada aperta al pubblico transito, pur non essendo custode dei fondi privati che la fiancheggiano, né avendo l’obbligo di provvedere alla manutenzione di essi, ha tuttavia l’obbligo di vigilare affinché dai suddetti fondi non sorgano situazioni di pericolo per gli utenti [ leggi tutto » ]

24 ottobre 2014 - di Patrizio Oliva

Importante sentenza della Corte di Giustizia Europea in favore dei consumatori: gli aumenti di gas e luce devono essere preannunciati all'utente.  Gli aumenti di gas e luce devono essere preannunciati all'utente, fornendo informazioni sul quanto e sul perché.  Le direttive comunitarie impongono un alto livello di tutela sulla trasparenza delle condizioni generali di contratto: l’utente deve poter recedere o comunque contestare la revisione della tariffa.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Giustizia Europea con le sentenze C-359/11 e C-400/11 del 23. 10. 2014.  Arriva [ leggi tutto » ]

24 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Contratti di locazione: il locatore va risarcito dal conduttore se, a causa del ritardo nella consegna dell'immobile in concessione, ha perso la possibilità di vendere o riaffittare l'appartamento.  In tema di locazione di immobili, una volta che l’attore abbia provato l’esistenza di una favorevole occasione di vendere o di locare l’immobile, la valutazione sull'esistenza di un eventuale danno da ritardato rilascio di immobile, va effettuata con valutazione prognostica ex ante, in cui si consideri se, in mancanza del ritardo nella riconsegna, il proprietario avrebbe potuto secondo la [ leggi tutto » ]

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Per una migliore esperienza di navigazione ed una piu` efficace visualizzazione dei contenuti suggeriamo di ruotare il dispositivo e di orientarlo in posizione orizzontale