indebitati.it – la comunità dei debitori e dei consumatori italiani

Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si puó sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine cosí terribile se si conoscono le regole del gioco, un po’ come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all’indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d’animo e non riesce più a pensare al domani. E’ per costoro che nasce questa comunità, perché nell’oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela. (Antonio Iuri Donati)

Forum Visualizza le ultime discussioni

Condono delle cartelle esattoriali inferiori a 300 euro se sono trascorsi oltre tre anni dall'emissione

28 gennaio 2015 - di Antonella Pedone

Secondo la Legge di stabilità 2015, saranno condonate le cartelle esattoriali inferiori a 300 euro, se sono trascorsi oltre tre anni dall'emissione.  La Legge di Stabilità 2015 (Legge 23 dicembre 2014, n.  190 pubblicata in Gazzetta Ufficiale 29 dicembre 2014, n.  300) ha previsto, al comma 688, una nuova sanatoria per le cartelle esattoriali di modesto importo, a partire dal 1 gennaio 2015.  In particolare è previsto il condono delle cartelle rimaste insolute dall'anno 2000 in poi e di importo inferiore a 300 euro: tali cartelle dovranno essere cancellate da Equitalia (per lo più si tratta [ leggi tutto » ]

Giroconto invece di un bonifico - Il cliente perde il diritto alle agevolazioni fiscali per ristrutturazione edilizia

28 gennaio 2015 - di Giovanni Napoletano

Volevo sapere se ciò che mi è accaduto potrebbe essere portato di fronte all’Arbitro Bancario Finanziario.  La mia banca online ha ricevuto da me l’ordine di disporre un bonifico per ristrutturazione edilizia.  il 16 dicembre.  Dopo svariate telefonate effettuava il bonifico il 24 dicembre.  ma annullava la mia disposizione e la sostituiva con un giroconto (da me mai autorizzato).  Pertanto con la codesta dicitura annullava la possibilità di avvalermi delle detrazioni irpef per l’anno 2015.  Ora la banca [ leggi tutto » ]

Agevolazioni fiscali prima casa - cantine sottotetti e superfici esterne non computabili per metratura case di lusso

27 gennaio 2015 - di Giorgio Valli

Per fruire delle agevolazioni prima casa, non sono computabili ai fini del calcolo della superficie le cantine ed i sottotetti, nonchè la superficie esterna in quanto pertinenza del condominio.  Pertanto, devono considerarsi di lusso e come tali escluse dalle agevolazioni prima casa, le unità abitative composte di uno o più vani costituenti unico alloggio padronale avente superficie utile complessiva superiore a mq.  200 (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e posto macchine) ed aventi come pertinenza un'area scoperta della superficie di oltre sei volte l'area coperta.  Nonché, [ leggi tutto » ]

Il nuovo modello ISEE » La guida completa per il contribuente

27 gennaio 2015 - di Gennaro Andele

Il nuovo ISEE riformato (l'Indicatore della Situazione Economica Equivalente), partito dal primo gennaio 2015, presenta grosse novità rispetto al formato precedente: ecco una guida chiara ed utile.  Cosa è cambiato con il nuovo modello Isee? Ebbene, sono tante le novità, tutte verso lo stesso orientamento: rendere dura la vita ai falsi poveri.  In sintesi potremmo dire che viene presa in considerazione una gamma più ampia di tipologie di reddito, è ponderata meglio la situazione patrimoniale e prestata [ leggi tutto » ]

Eredità - Quando il chiamato debitore muore prima di accettare o rinunciare

27 gennaio 2015 - di Carla Benvenuto

Famiglia con madre padre e due fratelli: muore prima la madre e i figli diventano eredi, senza aver fatto la successione in quanto nel loro caso non necessaria, in quanto sono presenti poche migliaia di euro presenti su un conto in comune con la madre e basta, niente case ne beni mobili.  Il padre invece non accetta ne rifiuta e ne compie atti che possano far capire di averla accettata tacitamente in quanto non ha facoltà di muovere beni della moglie.  Dopo pochissimi mesi anche [ leggi tutto » ]

Assegno di mantenimento mutui e prestiti nel calcolo di reddito e patrimonio del nucleo familiare ai fini ISEE

27 gennaio 2015 - di Carla Benvenuto

Buon giorno chiedo cortesemente il vostro aiuto per la compilazione della DSU richiesta per il nuovo ISEE 2015: per il rilascio del nuovo ISEE devono essere essere dichiarati tutti i contributi e gli alimenti per coniuge o figli ricevuti nell’anno 2013 o nell’anno 2014?.  Quando i contributi e / o gli alimenti sono versati sul conto corrente, ed entrano già nella media annua e nel saldo finale, devono essere comunque dichiarati una seconda volta [ leggi tutto » ]

La TASI - Breve promemoria sui soggetti che sono obbligati a pagarla

26 gennaio 2015 - di Genny Manfredi

E' soggetto al pagamento della TASI chi possiede o detiene fabbricati a qualsiasi titolo, ivi compresa l'abitazione principale e le relative pertinenze; nonché aree scoperte, edificabili e non, a qualsiasi uso adibite.  Per abitazione principale ai fini TASI deve intendersi l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente.  Per pertinenze dell’abitazione principale si intendono, invece, esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima [ leggi tutto » ]

Il condominio e le morosità » Quando a farne le spese sono gli inquilini in regola

23 gennaio 2015 - di Gennaro Andele

Morosità condominiale: a farne le spese sono sempre i condomini in regola con i pagamenti.  Scopriamo perché.  Come noto, la riforma del condominio ha cambiato completamente tutte le regole per il caso di condomini morosi, che non abbiano pagato le quote condominiali.  In linea generale, con la nuova normativa è stato chiarito, innanzitutto, che il creditore deve prima tentare di aggredire il condomino moroso con i pagamenti delle quote condominiali chiedendo all'amministratore [ leggi tutto » ]

Pignoramento immobiliare esattoriale » Quando Equitalia può prendersi la vostra casa all'asta

22 gennaio 2015 - di Andrea Ricciardi

Equitalia ed esecuzione forzata immobiliare: quando la casa non viene venduta nemmeno al terzo incanto, lo Stato può chiedere l’assegnazione diretta dell’immobile.  Non tutti ne sono a conoscenza ma, come disposto dall'articolo 85 del DPR 602/1973, all'Agente della Riscossione è concesso prendere con la forza gli immobili degli evasori qualora l’asta andasse più volte deserta.  Come noto, Equitalia ha forti limiti nel pignoramento dell’unica casa di proprietà [ leggi tutto » ]

Il protesto di assegni scoperti non trasferibili - un vantaggio solo per i notai e non per il beneficiario

21 gennaio 2015 - di Ludmilla Karadzic

Esiste un modo semplice per tentare di risolvere alla radice il problema del protesto di assegni di importo pari o superiore a mille euro: apporre sull'assegno la clausola “senza spese e senza protesto”.  Ma, per quale ragione il beneficiario dovrebbe accettare un assegno con una clausola simile? Per comprenderlo bisogna fare qualche passo indietro.  Tempo fa gli assegni di importo facciale pari o superiore a mille euro potevano essere girati: erano cioè trasferibili.  Se Caio [ leggi tutto » ]

Atti dell'Agenzia delle Entrare - Nulli se non è dimostrata la delega

20 gennaio 2015 - di Antonella Pedone

Gli atti dell'Agenzia delle Entrate, sottoscritti da un Funzionario delegato, sono nulli se non risulta l'effettiva delega da parte del Direttore pro tempore Il potere di rappresentanza dell'Agenzia delle Entrate è attribuito al Direttore pro tempore: questi ha la facoltà di delegare il potere di rappresentanza ad altri funzionari, che pertanto potranno sottoscrivere gli atti in sua vece, quali gli avvisi di accertamento o gli atti processuali.  Orbene, spesso accade che l'Agenzia delle Entrate non produce la documentazione atta a dimostrare l'effettivo conferimento della delega.  In questi [ leggi tutto » ]

Tutela consumatore » Assicurazione rc auto obbligatoria: Diritti doveri ed oneri per il consumatore

19 gennaio 2015 - di Tullio Solinas

Tutto ciò che il consumatore deve conoscere sul contratto assicurativo rc auto.  Cosa è bene sapere prima di sottoscrivere un contratto rc auto? Come scegliere la copertura migliore per le proprie esigenze? Che cosa è il bonus-malus? Cosa sono le clausole di franchigia, esclusione e rivalsa? Ci sono altre coperture obbligatorie per legge? A queste, ed ad altre, domande, risponderemo nel prosieguo dell'articolo.  [ leggi tutto » ]

Morosità bollette telefoniche - Le regole per la nuova banca dati dei cattivi pagatori

19 gennaio 2015 - di Giovanni Napoletano

L'obiettivo è contrastare un fenomeno che con la crisi è in forte aumento: il turismo telefonico.  Utenti che cambiano operatore lasciando bollette insolute, ripetutamente, in un ciclo continuo, riferisce ad un noto quotidiano Antonello Soro, presidente dell'Autorità per la protezione dei dati personali.  E' necessario risolvere un problema che causa milioni di euro di perdite agli operatori, perdite che poi ricadono sulle tariffe degli utenti onesti, che pagano regolarmente; ma contestualmente riconoscere che a fare turismo telefonico non solo soltanto i furbi, ma anche i tanti che sono stati [ leggi tutto » ]

Dichiarazione dei redditi - principali novità del modello 730 2015 redditi 2014

19 gennaio 2015 - di Giorgio Valli

La prima fregatura è che non sono più compresi tra gli oneri deducibili i contributi sanitari obbligatori per l’assistenza erogata nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale versati con il premio di assicurazione di responsabilità civile per i veicoli.  Per i premi assicurativi sono previsti due limiti di detraibilità: i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente non inferiore al 5 per cento sono detraibili per un importo non superiore a 530 euro; i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di non autosufficienza nel compimento [ leggi tutto » ]

Morosità bollette telefoniche - come funziona

19 gennaio 2015 - di Giovanni Napoletano

L'Antitrust aveva avviato una istruttoria per verificare se il comportamento di Telecom di subordinare l'attivazione della linea telefonica al pagamento delle morosità accumulate da terzi su quell'utenza, potesse costituire un abuso di posizione dominante o precludesse l'accesso ai servizi di telefonia ai clienti, penalizzando gli altri operatori.  L'istruttoria è stata chiusa senza accertamento di infrazione, con un accordo fra Telecom ed Antitrust.  Telecom si impegna a richiedere gli importi per le bollette non pagate solo se il nuovo cliente intende mantenere lo stesso numero telefonico.  [ leggi tutto » ]

Multe per attraversamento con semaforo rosso - Perchè la durata minima del giallo è di tre secondi

16 gennaio 2015 - di Giuseppe Pennuto

Il Codice della strada stabilisce che durante il periodo di accensione della luce gialla i veicoli non possono oltrepassare i punti stabiliti per l’arresto, a meno che vi si trovino a questi prossimi, nel momento in cui si accende la luce gialla.  Risulta irrilevante la durata della luce semaforica gialla, in un ricorso ad una sanzione amministrativa per attraversamento con luce semaforica rossa, se il ricorrente non adduce elementi dai quali desumere (anche presuntivamente) che non poteva tempestivamente arrestarsi in condizioni di sicurezza.  La durata più o meno lunga della luce semaforica [ leggi tutto » ]

Un decalogo in materia di protezione dei consumatori

16 gennaio 2015 - di Giovanni Napoletano

L'Antitrust ha diffuso un decalogo in materia di protezione dei consumatori.  Le novità più importanti riguardano il diritto di ripensamento per gli acquisti effettuati on line: il consumatore ha il diritto, qualora reputi che il bene acquistato non lo soddisfa oppure non ha le caratteristiche richieste, di recedere dal contratto senza dover fornire alcuna giustificazione al venditore entro un termine più ampio, dai precedenti 10 a 14 giorni.  E nel caso in cui il consumatore non sia stato preventivamente informato sul diritto al ripensamento, il diritto di recesso viene esteso di ulteriori [ leggi tutto » ]

Assicurazione RCA e terzo danneggiato - Il risarcimento è dovuto anche se il premio non è stato pagato ma il termine di tolleranza non è scaduto

16 gennaio 2015 - di Giovanni Napoletano

In tema di assicurazione per danni da circolazione di veicoli, il terzo danneggiato non è tenuto ad effettuare accertamenti se sia stato pagato il premio assicurativo o rilasciati solo il certificato ed il contrassegno, potendo fare ragionevole affidamento sull'apparenza della situazione, giacché quello che rileva per esercitare l'azione diretta nei confronti dell'assicuratore è l'autenticità del contrassegno e non la validità del rapporto assicurativo.  Il contrassegno ed il certificato di assicurazione, infatti, operano nell'interesse ed a tutela del danneggiato in quanto assolvono alla [ leggi tutto » ]

I sistemi di videosorveglianza non possono essere utilizzati per elevare multe per divieto di sosta

16 gennaio 2015 - di Giuseppe Pennuto

Il Codice della strada prevede che la contestazione immediata non è necessaria nei seguenti casi: impossibilità di raggiungere un veicolo lanciato ad eccessiva velocità; attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa; sorpasso vietato; accertamento della violazione in assenza del trasgressore e del proprietario del veicolo; accertamento della violazione per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento direttamente gestiti dagli organi di Polizia stradale e nella loro disponibilità che consentono la determinazione dell'illecito in tempo successivo [ leggi tutto » ]

La messa in mora del creditore e la liberazione del debitore

15 gennaio 2015 - di Rosaria Proietti

Cosa succede quando il debitore vuole adempiere all'obbligazione ed il creditore non accetta l'offerta e non fornisce la liberatoria? Si può mettere in mora il creditore quando questi rifiuti, senza un legittimo motivo, di ricevere il pagamento offertogli dal debitore.  Effetti della costituzione in mora del creditore, sono: il dovuto risarcimento dei danni patiti dal debitore e la cessazione degli interessi dovuti da quest’ultimo al creditore.  Ogni offerta di adempimento vale ad escludere la mora del debitore.  Tuttavia ove quest'ultimo voglia conseguire l'effetto più ampio della liberazione [ leggi tutto » ]

immagine della testata
immagine della testata

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti trovi nella home page di indebitati.it

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it

Puoi seguirci anche sui social network

cerca

cerca