indebitati.it – la comunità dei debitori e dei consumatori italiani

Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si puó sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine cosí terribile se si conoscono le regole del gioco, un po’ come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all’indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d’animo e non riesce più a pensare al domani. E’ per costoro che nasce questa comunità, perché nell’oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela. (Antonio Iuri Donati)

Forum Visualizza le ultime discussioni

23 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Dal 3 novembre 2014 riceverà una multa, di ben 705 euro, chi non aggiorna la carta di circolazione della propria autovettura.  Tempi stretti per i ritardatari nell'aggiornamento dei dati della carta di circolazione del veicolo, in scadenza il prossimo 3 novembre 2014: Dalla data citata, infatti, scatterà l’obbligo di richiedere l’aggiornamento della carta di circolazione, in caso di variazione delle generalità o della denominazione dell’intestatario dei veicolo, o di temporanea disponibilità del veicolo in favore di un soggetto terzo, per un periodo superiore a 30 giorni.  In parole [ leggi tutto » ]

23 ottobre 2014 - di Paolo Rastelli

Imposta di registro: per i debiti del de cuius gli eredi rispondono solo pro quota.  Gli eredi rispondono dei debiti del de cuius, ai fini dell'imposta di registro, solo pro quota.  Negata, quindi, la corresponsabilità solidale.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22426/14.  La Cassazione conferma che per gli eredi non c'è sempre solidarietà tributaria.  Innanzitutto, cominciamo dicendo che l’imposta di registro è una particolare tassa richiesta dallo Stato Italiano quando si registrano alcuni atti all'Agenzia delle entrate.  In particolare [ leggi tutto » ]

23 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Nell'ambito di un sinistro stradale avvenuto presso un incrocio, anche se si dispone del diritto di precedenza, non bisogna eccedere i limiti di velocità, ma va tenuta una guida prudente: al contrario, la multa è valida.  L’automobilista non può utilizzare come appiglio difensivo la propria provenienza da destra, perché l’eventuale diritto di precedenza non esime dall'obbligo di prudenza.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22358/14.  Da quanto si evince dalla pronuncia in esame, avere il diritto di precedenza non esime dall'obbligo [ leggi tutto » ]

23 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Bollette del gas, Eni deve risarcire 100. 000 clienti per disservizi.  La società obbligata a pagare 25 euro a testa, per un totale di 2,5 milioni di euro.  L'Eni dovrà risarcire con un indennizzo di 25 euro a testa oltre 100. 000 suoi clienti che hanno subito disservizi sulla fatturazione delle bollette del gas.  E' quanto ha stabilito l'Autorità per l'energia, accettando gli impegni presentati dalla società a seguito di un procedimento sanzionatorio avviato per violazione della regolazione sulla periodicità di fatturazione (oltre 79. 000 casi) e ritardi nell'invio della bolletta di chiusura [ leggi tutto » ]

23 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

In tema di rilevazione della violazione del divieto di proseguire la marcia con impianto semaforico rosso a mezzo di apparecchiature elettroniche, né il codice della strada né il relativo regolamento di esecuzione prevedono che il verbale di accertamento dell’infrazione debba contenere, a pena di nullità, l’attestazione che la funzionalità del singolo apparecchio impiegato sia stata sottoposta a controllo preventivo e costante durante l’uso.  L’efficacia probatoria di qualsiasi strumento di rilevazione elettronica perdura sino a quando non risultino accertati, nel caso concreto, sulla [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Ludmilla Karadzic

Come ben sanno i creditori, la legge mette a disposizione uno strumento molto efficace a loro tutela nel caso in cui vi sia accettazione dell'eredità con beneficio di inventario.  Lo scopo della tutela è quello di abbreviare il termine decennale per l’accettazione.  L’articolo 481 del codice civile, infatti, può prevedere la fissazione di un termine perentorio per l’accettazione, più breve di quello decennale.  Chiunque vi abbia interesse, può chiedere che l’autorità giudiziaria fissi un termine più breve entro il quale il chiamato deve dichiarare se accetta o rinuncia all'eredità [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Ornella De Bellis

Come è a tutti noto, i veicoli non possono circolare senza la copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi: chiunque circola senza la copertura assicurativa è soggetto ad una sanzione amministrativa, viene disposto il sequestro amministrativo (confisca) del veicolo e il conducente è nominato custode con l'obbligo di depositare il veicolo stesso in un luogo di cui abbia la disponibilità, con divieto di circolazione.  La condotta di chi circola abusivamente con il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo, perché precedentemente sanzionato per mancanza di copertura [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Loredana Pavolini

In tema di reati tributari, il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente del profitto del reato, corrispondente all'ammontare dell'imposta evasa, può essere legittimamente mantenuto fino a quando permane l'indebito arricchimento derivante dall'azione illecita, che cessa con l'adempimento dell'obbligazione tributaria.  Il mantenimento del sequestro preventivo è giustificato fino al momento in cui si realizza il recupero delle imposte evase a favore dell'amministrazione finanziaria con corrispondente riduzione del patrimonio personale del contribuente, momento superato il [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Giorgio Valli

La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila.  In pratica, con la sentenza della Consulta, si è creata un'ampia area di impunità in tema di omesso versamento Iva, tale da impedire l'irrogazione della pena per i mancati pagamenti per importi compresi tra Euro 50 mila ed Euro 103 mila.  Pertanto, [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Nell'ottica di un incidente stradale, anche se l'altro conducente è in condizioni di evidente guida in stato di ebbrezza, vanno rispettate comunque le norme sulla precedenza: la colpa del sinistro va solo a chi lo abbia determinato con il proprio comportamento.  Si deve dare la precedenza anche al conducente ubriaco.  E' esente da colpe il conducente in stato di ebbrezza, che tamponi un’altra autovettura, quando lo stato psico-fisico determinato dall'ubriachezza non influenzi causalmente il sinistro stradale, ovvero quando l’incidente sia causato per colpa esclusiva dell’altro automobilista [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Automezzo sprovvisto di assicurazione rc auto: se la circolazione è avvenuta, per mano di un terzo, contro la volontà dell'effettivo proprietario, ciò va di mostrato per evitare che quest'ultimo subisca sanzioni.  Il titolare del mezzo non assicurato si presume sempre responsabile del suo utilizzo, fino a prova contraria.  Egli non può limitarsi a dimostrare che la circolazione del mezzo sia avvenuta senza il suo consenso, ma deve arrivare a provare che la messa su strada sia avvenuta in modo occulto, vincendo delle resistenze e, quindi, forzando la propria categorica volontà.  Questo, [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Tullio Solinas

Circolate con un mezzo di trasporto su cui è disposto un sequestro amministrativo? Non rischiate la sanzione penale.  Chi circola abusivamente con un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo effettua soltanto l’illecito amministrativo, disciplinato dal'articolo 213 del C. d. s, e non anche il delitto di sottrazione di cose sottoposte a sequestro, previsto dall'articolo 334 del codice penale.  Questo l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 43775/14.  Da quanto si evince dalla suddetta pronuncia, chi guida abusivamente un veicolo sottoposto a sequestro amministrativo [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

In caso di multa per passaggio con semaforo rosso elevata con lo strumento del photored, come prova è sufficiente la fotografia scattata dalla telecamera.  Se passi con il rosso basterà la telecamera a dimostrarlo: l’elemento costitutivo della pretesa sanzionatoria, con riferimento alla violazione dell’art.  146, comma 3, c. d. s.  per aver proseguito la marcia con semaforo rosso, è la documentazione fotografica dell’infrazione, rilevata con apparecchiatura omologata.  Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 22191/14.  Avete preso una multa [ leggi tutto » ]

22 ottobre 2014 - di Andrea Ricciardi

Sospetta guida in stato di ebbrezza: nullità del test dell'etilometro senza la presenza del proprio legale? Sulla questione la decisione finale è rimandata alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.  Ne avevamo parlato in un precedente articolo: se in caso di alcoltest per una persona in sospetta guida in stato di ebbrezza la polizia dimentica di avvertire l'automobilista della facoltà di farsi assistere, nell'immediatezza, da un legale di fiducia, la prova dell'etilometro è nulla.  La Corte di Cassazione, infatti, si era espressa in questo senso con la sentenza 29262/14.  Oggi, però, [ leggi tutto » ]

21 ottobre 2014 - di Ornella De Bellis

Facciamo l'esempio di un credito verso tre condebitori solidali, d'importo pari a 90, e ipotizziamo che la transazione a saldo stralcio sulla quota di uno dei debitori abbia determinato il pagamento di 20.  La domanda: gli altri due condebitore restano obbligati per una cifra pari a 70? Non è così, secondo i giudici della Corte di cassazione che hanno affidato le proprie motivazioni alla sentenza 22231/14.  Gli altri due condebitori restano obbligati per una cifra pari a 60, ridotta cioè della quota ideale (pari a 30) gravante su debitore che è pervenuto all'accordo transattivo.  Se, [ leggi tutto » ]

21 ottobre 2014 - di Giovanni Napoletano

La concessione di un finanziamento per la fornitura di un bene o di un servizio individuati esplicitamente nel contratto di credito, attuata attraverso il pagamento diretto del fornitore da parte del creditore, dà vita ad un collegamento negoziale tra il contratto di credito e quello di fornitura, a nulla rilevando che l'acquirente sia persona diversa dal debitore.  Ne consegue che, in caso di risoluzione del contratto per inadempimento del fornitore, l'obbligo di restituzione al creditore della somma ricevuta grava sul venditore e non sul debitore.  Infatti, il contratto di credito finalizzato [ leggi tutto » ]

21 ottobre 2014 - di Paolo Rastelli

Sia l'iscrizione del fermo amministrativo sul veicolo del debitore che l'iscrizione di ipoteca esattoriale sull'immobile del debitore sono atti impugnabili.  Pertanto, le iscrizioni di fermo amministrativo e di ipoteca esattoriale devono essere rese note al contribuente sulla base di un principio generale che assume l'obbligo della comunicazione di tutti gli atti lesivi della sfera giuridica del cittadino.  Tali comunicazioni non vanno notificate ex post, ma devono necessariamente precedere la concreta effettuazione dell'iscrizione ipotecaria e del fermo amministrativo, e ciò perché esse [ leggi tutto » ]

20 ottobre 2014 - di Giuseppe Pennuto

Succede che ci venga comminata una sanzione amministrativa per infrazione al Codice della strada, che si impugni il verbale nei termini previsti innanzi al Giudice di Pace e che quest'ultimo rigetti il ricorso.  Le domande.  Può la Pubblica Amministrazione, a seguito del rigetto del ricorso, notificare una cartella esattoriale basata sul verbale di accertamento e non sulla sentenza di rigetto? Può la Pubblica Amministrazione, a seguito del rigetto del ricorso, pretendere con la cartella esattoriale il versamento della metà del massimo edittale (invece del minimo edittale) previsto [ leggi tutto » ]

20 ottobre 2014 - di Giovanni Napoletano

Siete alle prese con l'acquisto della vostra prima casa? Ecco alcuni consigli per scegliere il mutuo più adatto alle vostre esigenze.  Il settore immobiliare, che per decenni è stato l’investimento preferito da noi italiani, negli ultimi anni ha vissuto una fase di forte recessione, a causa della crisi economica da una parte, e della mancata erogazione di mutui da parte delle banche dall'altra.  Oggi che, sembra, esserci qualche segnale di ripresa, potrebbe evidenziarsi una maggior disponibilità delle famiglie ad investire e degli istituti di credito a favorire l’accesso al mutuo.  Ma [ leggi tutto » ]

20 ottobre 2014 - di Gennaro Andele

Agevolazioni fiscali prima casa: per le acquisizioni immobiliari tramite usucapione il beneficio è possibile con l'integrazione dell'atto giudiziario.  Le dichiarazioni necessarie per fruire delle agevolazioni prima casa, nell'ipotesi di acquisto di un immobile per usucapione, in caso di mancata indicazione nella sentenza e negli atti del procedimento, possono essere fornite con una dichiarazione integrativa dell’atto giudiziario.  Lo ha chiarito l’Agenzia delle entrate nella risoluzione 90/2014.  Come sappiamo, l’ottenimento dell’agevolazione per la prima casa è subordinato al [ leggi tutto » ]

Se hai un account Google+ o Facebook e navighi con un browser aggiornato, puoi contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

Se vuoi restare informato sui contenuti del sito, iscriviti alla newsletter o al feed di indebitati.it