indebitati.it – la comunità dei debitori e dei consumatori italiani

Un debito è un debito, è un fatto, un numero, una conseguenza di circostanze. Un debito non è nè bello, nè brutto, è misurabile, è circoscrivibile, è aggirabile. Talvolta un debito aiuta, talvolta è un nemico, ma si puó sempre affrontarlo, sconfiggerlo, o venirci a patti. Un debito non è alla fine cosí terribile se si conoscono le regole del gioco, un po’ come il diavolo, che è meno brutto se si ha la forza e il coraggio di guardarlo negli occhi. Terribile invece è vedere una società fondata sui consumi, che marginalizza chi non riesce a starle al passo. Terribile è vedere tanta gente che di fronte all’indebitamento ed ai problemi contingenti, si perde d’animo e non riesce più a pensare al domani. E’ per costoro che nasce questa comunità, perché nell’oscurità, piuttosto che disperarsi, è sempre meglio accendere una candela. (Antonio Iuri Donati)

Forum Visualizza le ultime discussioni

Atti di donazione a rischio senza necessità di previa azione revocatoria » Gli effetti della riforma della giustizia a più di due mesi dall'approvazione

28 agosto 2015 - di Andrea Ricciardi

A più di due mesi dall'approvazione della riforma della giustizia, il Dl 83 del 27 Giugno 2015, che ha significativamente facilitato l'azione esecutiva del creditore, vediamo quali sono stati gli effetti più [ ... leggi tutto » ]

Come deve essere formulato un atto per avere efficacia interruttiva della prescrizione

28 agosto 2015 - di Ludmilla Karadzic

In tema di interruzione della prescrizione, un atto, per avere efficacia interruttiva, deve contenere, oltre alla chiara indicazione del soggetto obbligato (elemento soggettivo), l'esplicitazione di una pretesa e l'intimazione o la richiesta scritta di adempimento, idonea a manifestare l'inequivocabile volontà del titolare del credito di far valere il proprio diritto, nei confronti del soggetto [ ... leggi tutto » ]

Licenziamento per scarso rendimento

27 agosto 2015 - di Chiara Nicolai

Il licenziamento per scarso rendimento, costituisce un’ipotesi di recesso del datore di lavoro per notevole inadempimento degli obblighi contrattuali del prestatore.  E' pur vero che, nel contratto di lavoro subordinato, il lavoratore non si obbliga al raggiungimento di un risultato ma alla messa a disposizione del datore delle proprie energie, nei modi e nei tempi stabiliti, con la [ ... leggi tutto » ]

Contenzioso per spese processuali liquidate dalle Commissioni Tributarie - E' competente il giudice tributario

27 agosto 2015 - di Ludmilla Karadzic

Quando le somme pretese dalla Pubblica Amministrazione sono riconducibili a spese legali liquidate, con sentenza passata in giudicato, nell’ambito di precedente giudizio tributario, il relativo contenzioso deve essere ricondotto alla giurisdizione tributaria.  Va, dunque, affermato il seguente principio di diritto: in base alla normativa vigente, secondo cui tutte le controversie aventi ad [ ... leggi tutto » ]

Divorzio dal coniuge debitore (anche) per tutelare il patrimonio ereditario in presenza di figli

27 agosto 2015 - di Annapaola Ferri

Talvolta capita che uno solo dei coniugi sia debitore per somme rilevanti, anche se pressoché nullatenente, mentre l'altro coniuge, non debitore, detenga l'intero patrimonio immobiliare (anche la sola prima casa di proprietà), reddito da lavoro, autonomo o dipendente e conto corrente esclusivamente intestato.  Magari, i debiti sono stati acquisiti dal coniuge dopo la separazione [ ... leggi tutto » ]

Responsabilità del notaio se il bene trasferito nell'atto di compravendita è di proprietà di terzi e non di chi ha venduto

27 agosto 2015 - di Ornella De Bellis

Cosa accade quando acquistato un immobile, si viene successivamente a scoprire che un bene pertinenziale (giardino dell’abitazione, ad esempio, o box auto) è, in realtà, proprietà di terzi e non di chi ha venduto? Può il notaio chiamato in giudizio dall'acquirente, al fine di far dichiarare la sua responsabilità civile per ottenere in tal modo il risarcimento dei danni subiti, [ ... leggi tutto » ]

Sanzioni civili connesse ad omissione ed evasione contributiva - Differenze

27 agosto 2015 - di Giorgio Valli

La normativa vigente (legge 388/00) prevede che i soggetti che non provvedono entro il termine stabilito al pagamento dei contributi o premi dovuti alle gestioni previdenziali ed assistenziali, ovvero vi provvedono in misura inferiore a quella dovuta, sono tenuti, nel caso di mancato o ritardato pagamento di contributi o premi (omissione contributiva), il cui ammontare è rilevabile dalle denunce [ ... leggi tutto » ]

Quando il richiamo al lavoratore sconfina nell'ingiuria

27 agosto 2015 - di Tullio Solinas

Il potere gerarchico o, comunque, di sovraordinazione consente di richiamare, ma non di ingiuriare il lavoratore dipendente o di esorbitare dal limiti della correttezza e dei rispetto della dignità umana con espressioni che contengano un'intrinseca valenza mortificatrice della persona e si dirigano più che all'azione censurata, alla figura morale dei dipendente, traducendosi in un attacco [ ... leggi tutto » ]

Foro competente per controversie fra condomini - Non deve necessariamente identificarsi con il giudice del luogo in cui si trova l'immobile condominiale

26 agosto 2015 - di Giorgio Martini

L'articolo 23 del codice di procedura civile introduce un foro speciale esclusivo per le controversie tra condomini, stabilendo che per esse è competente il giudice del luogo in cui si trova l'immobile condominiale.  Tuttavia, il carattere esclusivo del foro non significa che lo stesso sia anche inderogabile; le ipotesi di inderogabilità della competenza territoriale sono stabilite [ ... leggi tutto » ]

La procedura di collaborazione volontaria con il fisco - Voluntary Disclosure in pillole

26 agosto 2015 - di Lilla De Angelis

La procedura di collaborazione volontaria (Voluntary Disclosure) è finalizzata a fornire al contribuente uno strumento che gli consenta di definire la propria posizione fiscale pregressa.  La collaborazione volontaria con il fisco riguarda fra l'altro, ed in particolare, le procedure che il contribuente italiano deve attivare per consentire l'emersione e rientro di capitali detenuti all'estero [ ... leggi tutto » ]

Il licenziamento del dirigente può fondarsi su esigenze di riorganizzazione aziendale

26 agosto 2015 - di Tullio Solinas

In tema di licenziamento, secondo la giurisprudenza di legittimità, la nozione di giustificatezza del licenziamento del dirigente, per la particolare configurazione del rapporto di lavoro dirigenziale, non si identifica con quella di giusta causa o giustificato motivo, potendo rilevare qualsiasi motivazione, purche’ apprezzabile sul piano del diritto, idoneo a turbare il legame di fiducia con [ ... leggi tutto » ]

Reati tributari e confisca per equivalente

26 agosto 2015 - di Giorgio Valli

In tema di reati tributari, il sequestro, sia quello diretto che quello finalizzato alla confisca per equivalente va riferito all’ammontare dell’imposta evasa, costituisce un indubbio vantaggio patrimoniale direttamente derivante dalla condotta illecita e, in quanto tale, riconducibile alla nozione [ ... leggi tutto » ]

Multa per chi parla al cellulare mentre guida » Ora i vigli urbani ti pedinano: è boom di sanzioni

26 agosto 2015 - di Giovanni Napoletano

Aumentano i casi di vigili urbani, in borghese, che pedinano l'automobilista per coglierlo in flagrante, mentre guida parlando al telefono, ed effettuare la multa.  Vigili urbani in borghese che pedinano autisti e motociclisti per pizzicarli con il cellulare alla [ ... leggi tutto » ]

Separazione consensuale - legittimi gli accordi di futura vendita della casa coniugale e di sostituzione dell'assegno di mantenimento con altre forme di contribuzione

26 agosto 2015 - di Carla Benvenuto

La separazione consensuale è un negozio di diritto familiare in cui, con il consenso reciproco a vivere separati, si regolano l'affidamento dei figli, l'assegno di mantenimento, ove ne ricorrano i presupposti, e le eventuali pattuizioni che i coniugi intendono concludere in relazione all'instaurazione di un regime di vita separata.  Pertanto, l'accordo mediante il quale i coniugi pongono [ ... leggi tutto » ]

Schiacciati dai debiti ed accerchiati dai creditori in Italia? Ecco come costruire web companies all'estero senza incorrere nel pignoramento

25 agosto 2015 - di Gennaro Andele

Imprenditori sfortunati ed additati come cattivi pagatori e protestati: in Italia siete schiacciati dai debiti ed accerchiati dai creditori? Allora questo articolo fa per voi: vi spieghiamo come costruire web companies all'estero [ ... leggi tutto » ]