Pensione di reversibilità » E' pignorabile?

Dopo la morte di mio marito, ho avuto il beneficio della sua pensione di reversibilità, che ammonta a 650 euro e siccome ho debiti con alcuni creditori, vorrei sapere se anche la pensione di mio marito, di cui godo, è intaccabile.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pensione di reversibilità » e' pignorabile?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Veronica 5 novembre 2015 at 21:12

    Mio padre 5 anni fa è morto e ha lasciato una pensione di reversibilità a mia madre (che tutt ora è lavoratrice operaia). Mio padre non ha lasciato testamento o alcuna eredità nè soldi nè immobili. Mio padre però ha lasciato dei debiti, volevo sapere se la pensione di reversibilità dell'ammontare di 280 euro ma di 150 euro percepita da mia madre ( e dato che lavora la quota percepita dipende dal reddito totale che ha in qual momento) è pignorabile e se mia madre rifiutandosi di non pagare, visto e considerato che non ne era al corrente e quindi non ci sono firme da parte sua di presa di visione, il suo stipendio possa essere pignorato. mia madre deve per forza dichiarare la rinunzia dell'eredità anche se essa non esiste?con tale azione rinunzia alla pensione di reversibilità?

    • Simone di Saintjust 5 novembre 2015 at 22:32

      La pensione di reversibilità viene acquisita dal coniuge superstite per diritto e non in seguito ad accettazione dell'eredità. In pratica ottenere la pensione di reversibilità non implica accettazione dell'eredità (e quindi l'obbligo di rimborsare i debiti del defunto) o, il che è equivalente, il coniuge superstite che rinuncia all'eredità non perde il diritto a percepire la pensione di reversibilità.

      La pensione complessivamente percepita (di reversibilità, di vecchiaia o di anzianità) è impignorabile fino alla soglia di circa 750 euro (minimo vitale).

    1 2 3