Il mutuo affitto - caratteristiche

Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile.

Il mutuo affitto è un contratto di prestito.

Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente definite nel contratto sottoscritto tra le parti.

Il mutuo affitto è anche un contratto reale, perché si perfeziona con la consegna del denaro prestato al mutuatario.

Il mutuo affitto è un mutuo ipotecario in quanto la parte che presta il denaro, a garanzia della restituzione dello stesso, iscrive un'ipoteca su un bene di proprietà del mutuatario oppure di altro soggetto (terzo datore di ipoteca) disponibile a fornire tale garanzia.

Il mutuo affitto è dunque una forma di finanziamento in cui il tasso è variabile e la rata è d'importo fisso per tutta la durata del rimborso.

Com'è possibile? Che differenza c'è da un mutuo a tasso fisso?

Se la rata è costante cos'altro può variare in caso di variazione dei tassi? Non rimane che la durata.

Ebbene sì. Ed infatti il mutuo affitto l'abbiamo appunto indicato come mutuo "a tasso variabile rata costante e durata variabile". In caso di aumento dei tassi la durata aumenterà. In caso di diminuzione dei tassi diminuirà la durata.

A chi è consigliato il mutuo affitto: a chi desidera cogliere le opportunità offerte dal mutuo a tasso variabile, senza per questo rischiare che le rate diventino "scomode" per le proprie tasche.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il mutuo affitto - caratteristiche.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • c0cc0bill 16 ottobre 2008 at 16:20

    Ho stipulato um mutuo “affitto” nel 2004,con rata costante ma aumenta la durata del rimborso,cosa faccio?la rata è di circa € 700,è una rata che non mi pesa….accetto consigli..

    Commento di giuseppe | Giovedì, 16 Ottobre 2008

    Quest'area è riservata ai commenti. Se vuoi un parere da un esperto ti consiglio di postare nell'area riservata al consulente mutui.

    Chiedi che faccio? Se ti riferisci alla rinegoziazione e se vuoi sapere se aderire o meno, ti rispondo io dicendoti che sei fortunato. Il mutuo affitto dovrebbe essere escluso dalla rinegoziazione. E quindi non dovresti avere problemi di scelta.

    Se non hai ricevuto la proposta della banca, la cosa è senz'altro una conferma.

    Altrimenti, sottoponi, come ti consigliavo, il tuo problema al consulente mutui.

    Ti avverto però che negli ultimi tempi impegni personali e di lavoro lo tengono lontano dal blog.

1 5 6 7