Il furto di identità - cosa è, come avviene e come difendersi

Cosa è il furto di identità

home_banking_pagina_4

Si ha un furto di identità quando un'informazione individuale, relativa ad una persona fisica o ad un'azienda è ottenuta in modo fraudolento da un criminale con l'intento di assumerne l'identità per compiere atti illeciti. Come avviene il furto di identità?

Ecco alcuni dei modi più comuni attraverso cui i criminali recuperano le informazioni necessarie per il furto di identità:

  1. Bin raiding. Vecchie bollette, estratti conto e persino lettere personali e le buste in cui sono contenute, forniscono informazioni preziose che possono essere raccolte semplicemente rovistando nell'immondizia.
  2. Cambiamento di indirizzo. I truffatori possono ricevere un'ingente quantità di informazioni se, a seguito di un cambio di residenza, ci si dimentica di comunicare la variazione di indirizzo alle poste, alla banca, ecc.
  3. Contatti indesiderati. I truffatori spesso contattano la vittima dichiarandosi incaricati di una banca e chiedendo di aggiornare i dati personali. Altre volte si presentano come ricercatori di mercato e richiedono informazioni personali.
  4. Furto o smarrimento del portafoglio. I portafogli contengono bancomat, carte di credito, documenti di identità, tessere personali, ecc.
  5. Skimming. Consiste generalmente nella clonazione di una carta di credito attraverso l'apparecchiatura elettronica utilizzata negli esercizi commerciali per pagare i beni acquistati. I dati che vengono raccolti. vengono poi trasmessi a organizzazioni criminali.
  6. Furto dell'identità di un deceduto. Alcuni malviventi svolgono attività criminali utilizzando l'identità di persone decedute, ottenendo informazioni attraverso necrologi e pubblicazioni funebri.
  7. Cellulare.  Mediante l'invio di messaggi, con il falso pretesto della notifica di una vincita o altro, la vittima viene indotta a prendere contatti (link, numeri da chiamare, ecc.) che hanno come scopo ultimo l'estorsione di dati personali.
  8. Phishing: questo termine identifica il furto via posta elettronica. Il malvivente invia una e-mail dichiarando di essere un incaricato di una banca o di una compagnia di carte di credito o di appartenere ad altre organizzazioni con cui si possono avere rapporti, inducendo a fornire informazioni personali con le più svariate motivazioni.
  9. Web. A tutti coloro che usano internet viene chiesto regolarmente di fornire informazioni personali per poter accedere a determinati siti o per poter acquistare beni e servizi. Spesso queste informazioni viaggiano sulla rete in chiaro e non in modalità protetta. Un crescente numero di utenti, inoltre, sta fornendo un'elevata quantità di dati personali a blog, siti chat, social networks come MySpace e Facebook.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su il furto di identità - cosa è, come avviene e come difendersi.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.