Espropriazione immobiliare - tempi per la fissazione della data di vendita forzata del bene pignorato

Nell'udienza di comparizione delle parti di cui alla sezione precedente, esaminata la perizia dell'esperto, il giudice fissa un termine non inferiore a 90 giorni e non superiore a 120 giorni entro il quale possono essere proposte offerte di acquisto.

Il giudice con la medesima ordinanza stabilisce le modalità con cui deve essere prestata la cauzione da parte degli offerenti; se la vendita è fatta in uno o più lotti; il prezzo base e l'offerta minima (pari al 75% del prezzo base); fissa al giorno successivo alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte di acquisto, l'udienza per la deliberazione sull'offerta e l'aggiudicazione della gara tra gli offerenti.

L'offerta sarà considerata non valida se presentata oltre il termine stabilito dal giudice dell'esecuzione nell'ordinanza di vendita oppure se è inferiore al 75% del prezzo stabilito nell'ordinanza. Il debitore non può presentare offerta.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su espropriazione immobiliare - tempi per la fissazione della data di vendita forzata del bene pignorato. Clicca qui.

Stai leggendo Espropriazione immobiliare - tempi per la fissazione della data di vendita forzata del bene pignorato Autore Annapaola Ferri Articolo pubblicato il giorno 26 gennaio 2016 Ultima modifica effettuata il giorno 16 marzo 2017 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura ordinaria Inserito nella sezione pignoramento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info