Pignoramento ed espropriazione immobiliare » Abitazione invenduta all'asta? Stop all'esecuzione forzata




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


Nell’ambito del pignoramento immobiliare ordinario (non da parte dello stato) riguardante l’espropriazione dell’abitazione, in caso di numerose aste improduttive, può esserci lo stop all’esecuzione coattiva.

Pignoramento di un immobile con successiva vendita all’asta: qualora, dopo numerosi tentativi di vendita andati a vuoto, il valore del bene sia talmente diminuito, tanto da non poter più soddisfare le pretese dei creditori, può esserci uno stop al procedimento di esecuzione forzata.

Ma da quali norme e articoli è prevista questa massima? E’ sempre possibile attuarla?

Inoltre, in quali casi è possibile usufruirne ed in quali no?

Queste regole possono essere applicate anche nel caso di pignoramento esattoriale?

Vediamo di capirci qualcosa in più.



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


22 Ottobre 2015 · Gennaro Andele




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su pignoramento ed espropriazione immobiliare » abitazione invenduta all'asta? stop all'esecuzione forzata. Clicca qui.

Stai leggendo Pignoramento ed espropriazione immobiliare » Abitazione invenduta all'asta? Stop all'esecuzione forzata Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 22 Ottobre 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 8 Marzo 2018 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura esattoriale Inserito nella sezione pignoramento

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)