RICHIEDERE LO SGRAVIO DELLA CARTELLA ESATTORIALE ALL'AGENTE DELLA RISCOSSIONE

L'Agente della Riscossione non può autonomamente annullare la cartella esattoriale, neanche dopo l'esito favorevole della richiesta avanzata dal Contribuente nei confronti dell'Ente, con le modalità indicate nei punti precedenti, in quanto il credito iscritto a ruolo, riportato nella cartella esattoriale, non è dell'Agente di Riscossione ma dell'Ente.

E' pertanto l'Ente Impositore che deve provvedere a segnalare tempestivamente all'Agente della Riscossione lo sgravio della cartella esattoriale, con apposita procedura telematica, al fine di annullare definitivamente la pretesa tributaria.

Quindi il Contribuente, ottenuta la decisione a Lui favorevole, per evitare eventuali atti esecutivi da parte dell'Agente di Riscossione , dovrà recarsi presso l'Ufficio dell'Ente Impositore per richiedere l'emissione di un provvedimento di sgravio della cartella esattoriale, avanzando apposita istanza, alla quale va allegata copia della decisione o della sentenza che ha dichiarato non dovute le somme indebitamente richieste con la cartella esattoriale, accertandosi che l'Ente Impositore trasmetta all'Agente della Riscossione il provvedimento di sgravio della cartella esattoriale stessa.

La tempestiva trasmissione del provvedimento di sgravio della cartella esattoriale consente di evitare le contestazioni generate dalle successive attività esecutive svolte dall'Agente della Riscossione per la mancata conoscenza del provvedimento di sgravio della cartella esattoriale.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su richiedere lo sgravio della cartella esattoriale all'agente della riscossione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • sandrocchio 5 dicembre 2011 at 21:03

    Salve,
    mi arriva una cartella esattoriale per una contravvenzione mai notificata, posso contestare solo l'errata notifica o entrare anche nel merito?
    chiedo questo perchè mi si contesta l'art 7/1 del cds
    "circolava nella corsia o area riservata ai mezzi pubblici"
    che molti giudici di pace ritengono motivo di accoglimento

    • Simone di Saintjust 5 dicembre 2011 at 21:37

      L'opposizione a sanzioni amministrative (multe) ex art. 23 legge n. 689 del 1981 è esperibile nei casi in cui la cartella esattoriale, mediante preventiva iscrizione al ruolo, è emessa senza essere preceduta dalla notifica dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento, onde consentire all'interessato di recuperare l'esercizio del mezzo di tutela previsto da detta legge riguardo agli atti sanzionatori; ciò avviene, in particolare, allorché l'opponente contesti il contenuto del verbale che è da lui conosciuto per la prima volta al momento della notifica della cartella.

      Il ricorso va presentato al Giudice di Pace entro 30 giorni dalla notifica della cartella esattoriale.

    1 3 4 5