Assegno tratto su conto corrente di una società - non basta la sola firma del rappresentante

Quando l'assegno è tratto su conto corrente intestato ad una società, il titolo deve contenere tutte le informazioni che consentano la chiara, certa ed univoca identificazione del soggetto giuridico titolare del conto corrente. In pratica, accanto alla firma o sigla del rappresentante, deve essere indicata la denominazione sociale, al fine di stabilire il collegamento tra chi sottoscrive e l'ente in nome e per conto del quale avviene la sottoscrizione.

In mancanza, può essere legittimamente rifiutato il pagamento dell'assegno.

Così ha ritenuto l'Arbitro Bancario Finanziario nella decisione numero 512 del 29 gennaio 2014.

29 marzo 2014 · Loredana Pavolini

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
assegni cambiali conti correnti e libretti di deposito
assegno - clausole e situazioni particolari
assegno tratto su conto corrente di una società – non basta la sola firma del rappresentante

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno tratto su conto corrente di una società - non basta la sola firma del rappresentante. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info