Cimor - morosità bollette energia elettrica






Utenze domestiche di luce e gas: il subentro e la voltura » come risolvere il problema delle morosità pregresse

Gennaro Andele - 16 Dicembre 2014


Come va gestita la morosità di bollette di luce e gas riguardo al subentro o la voltura delle utenze domestiche. Quando viene ceduto, oppure affittato nuovamente un immobile, può accadere, non di rado, che il precedente inquilino non abbia pagato una o più bollette di qualsivoglia utenza, che sia gas o luce. In tale ipotesi, molto spesso, il fornitore di energia imputa al nuovo utente, che chiede di subentrare nell'utenza, le morosità lasciate dal precedente utente, impedendo l'attivazione della fornitura o minacciandone la sospensione fino a quando il debito pregresso non viene saldato. A monte del problema vi è, chiaramente, [ ... leggi tutto » ]


Cosa è il cmor (o c-mor o cimor) nelle bollette di fornitura di elettricità

Giovanni Napoletano - 30 Novembre 2014


Il CMOR (Corrispettivo MORosità) è il sistema introdotto dall'AEEG (autorità per l'Energia Elettrica e il Gas) in base al quale viene garantito un indennizzo al vecchio fornitore uscente di energia elettrica per l'eventuale mancato incasso del credito relativo alle fatture degli ultimi tre mesi di erogazione, prima del passaggio effettivo del cliente finale al nuovo fornitore. Come sappiamo, infatti, ogni consumatore domestico può liberamente decidere da quale venditore e a quali condizioni acquistare energia elettrica (e gas) per le esigenze della propria abitazione. Coloro che esercitano questo diritto entrano nel cosiddetto "mercato libero", dove è il cliente a decidere quale [ ... leggi tutto » ]


Morosità vecchie bollette » ritorna il corrispettivo c-mor

Giovanni Napoletano - 20 Febbraio 2014


In sintesi, il C-mor funzionava così: quando un cliente moroso nei confronti del suo fornitore di energia elettrica decideva di passare ad un'altra compagnia fornitrice, il primo perdeva lo strumento di persuasione più efficace per tutelare il proprio credito, ovvero il distacco dell'utenza. Per risolvere il problema, era stato elaborato un sistema indennitario, il quale assicurava al venditore uscente la riscossione di almeno una parte del credito verso il proprio vecchio cliente. Il meccanismo era congegnato in modo per cui la provvista necessaria al “ristoro” del vecchio fornitore fosse fornita dallo stesso cliente moroso, che si vedeva addebitare in bolletta, [ ... leggi tutto » ]