Giorgio Valli

La somma della cessione volontaria del quinto più il pignoramento del quinto per debiti esattoriali, non può superare la metà dello stipendio.

Il quinto pignorato si calcola sullo stipendio al netto delle trattenute di legge ed al lordo della cessione.

Mi sembra che sia tutto in regola. La nota stonata è il pignoramento in presenza di ricorso. Devo presumere che il ricorso sia stato respinto e che lei non si è appellato.

Aggiungo un esempio in modo che il meccanismo del pignoramento dello stipendio risulti chiaro ai lettori.

Nel caso in cui lei ottenesse un prestito e decidesse di non pagarlo, le potrebbero pignorare un altro quinto dello stipendio netto, fino a capienza.

Per calcolare la capienza disponibile ad un ulteriore pignoramento del quinto lei non deve far altro che sommare il pignoramento esattoriale (equitalia) e la cessione volontaria. L’importo così calcolato sottratto alla metà dello stipendio le dice quanto è ancora pignorabile per eventuali finanziamenti non rimbosati.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca