Gennaro Andele

Il presupposto dell’imposta di bollo sui conti correnti bancari non risiede nel fatto che il correntista abbia o non abbia la disponibilità delle somme risultanti dal saldo disponibile dello stesso, attenendo invece agli estratti conto inviati dalle banche alla propria clientela: pertanto, la banca è legittimata a trattenere il compenso.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.