Simone di Saintjust

Rispondo alla sua domanda su coinquilini con prole e isee.

Purtroppo, non può fare nulla, gentile signora. Per i coinquilini con prole ai fini Isee la legge parla chiaro ed il ragionamento degli ufficiali d’anagrafe non fa una piega.

Non si può ragionevolmente negare che all’interno dell’unità abitativa esista un legame affettivo fra i conviventi. Se non fra i coinquilini genitori, che potrebbero anche odiarsi, il legame è innegabile verso la figlia comune e riconosciuta.

La prossima dichiarazione ISEE dovrà necessariamente registrare il cumulo tra i redditi dei due coinquilini.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.