Genny Manfredi

Il beneficio deve essere fruito entro il mese successivo a quello di erogazione: l’importo non speso o non prelevato viene sottratto nella mensilità successiva, nei limiti del 20% del beneficio erogato e dopo sei mesi è prevista la decurtazione dalla Carta degli importi complessivamente non spesi o non prelevati nei sei mesi precedenti, ad eccezione di una mensilità.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.