Genny Manfredi

Avendo richiesto, in sede di trasferimento della residenza, di costituire due distinte famiglie anagrafiche e quindi due nuclei familiari ISEE diversi, ciascuno dei due soggetti in convivenza costituiscono nucleo familiare a sé stante, per cui, il reddito ed il patrimonio, rispettivamente percepito e detenuto dall’uno, non influenzerà il reddito ed il patrimonio dell’altro.

Ne consegue che, se uno dei due soggetti è inoccupato e nullatenente, potrà senz’altro presentare domanda per ottenere il reddito di cittadinanza.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.