Giovanni Napoletano

Chissà se è possibile ottenere la patente di guida senza affrontare gli esami, ottenendola online: ovviamente no, ma i soliti furbetti ci provano.

Un fenomeno sul quale c’è da stare attenti, e che assomiglia moltissimo a quello delle assicurazioni false online.

Prima cosa, il testo sembra proprio essere uscito da una traduzione automatica che produce frasi senza senso del tipo “Siamo in anticipo collegamenti con addetti ai lavori dell’Agenzia dei trasporti italiana“.

Stessa cosa nei commenti di chi, secondo gli autori della truffa, avrebbe comprato la patente tramite il sito.

Diteci se ci capite qualcosa: “In due anni ho speso più di 5000 euro per ottenere la mia patente di guida invano … Così tanto tempo ho piagnucolato e perso dietro la scuola guida che mi ha rovinato per niente … davvero per niente … Qui vengo da ottenere meno di 1000 euro …”

La patente si ottiene in quatto passaggi:

  • Fai una valutazione completa
  • Definisci e scegli come target i tuoi obiettivi
  • lavora per raggiungere i tuoi obiettivi
  • Raggiungere i tuoi obiettivi target

Non ce li siamo inventati noi, sono proprio sul sito.

Andiamo oltre, il modulo dei contatti riporta solo un numero whatsapp, con prefisso internazionale di Cipro.

Voi vi fidereste?

Infine, esattamente come nei siti di truffe assicurative, c’è un indirizzo italiano, con tanto di mappa Google Maps.

In pratica, secondo la logica del sito, viene utilizzato un numero di telefono estero per non essere rintracciati dalle autorità italiane, ma poi c’è un indirizzo fisico in Italia.

Che senso ha, soprattutto quando questo indirizzo è la sede di una Prefettura?

Se per l’assicurazione ci può essere la voglia di risparmiare, andando a finire nelle mani delle persone sbagliate, qui la truffa è ancora più sottile.

Ammettiamo di voler commettere l’illecito e volere una patente senza fare gli esami. Paghiamo quanto chiesto e aspettiamo. Ad un certo punto arriveremo al dunque, chiedendo informazioni. E se anche arrivassero, potremmo essere minacciati della divulgazione di dati personali, e magari denunciati alle autorità per avere tentato di richiedere una patente falsa.

Quindi? Lasciate perdere le scorciatoie e studiate quanto richiesto.

Considerando che in Italia circolano 40 milioni di patenti attive, non deve essere così impossibile passare gli esami, vero?


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.