Paolo Rastelli

I carichi debitori affidati ad Agenzia delle Entrate Riscossione dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2010, rientranti tra quelli di importo residuo fino a 5 mila euro, calcolato alla data del 23/03/2021, sono stati oggetto di sgravio. Per questo motivo a parte il debito da 13 mila, tutti quelli prima del 2010 risultano saldati anche se sua madre non ha pagato nulla.

La pensione (anche quella reversibile) può essere pignorata solo per l’importo eccedente il minimo vitale (che, alla data in cui scriviamo, si aggira attorno ai 690 euro). La pensione di sua madre è, pertanto, impignorabile.

Quello di sua madre è uno de tanti debiti inesigibili della cui esistenza lo Stato si sta man mano rendendo conto, procedendo ad una sanatoria ogni decennio.

Per evitare di accollarsi i debiti esattoriali della madre il figlio, in casi di decesso della genitrice ed anche in assenza di attivo ereditario, farà bene a rinunciare all’eredità (passiva) presentando apposita dichiarazione presso la cancelleria del Tribunale territorialmente competente (il tribunale che ha giurisdizione sul luogo del decesso).


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.