Giovanni Napoletano

Se si è titolari di utenza elettrica di tipo residenziale e se il canone è già stato addebitato ad un altro componente della famiglia anagrafica, è necessario presentare la dichiarazione sostitutiva per comunicare all’Agenzia delle Entrate il codice fiscale di chi già paga il canone sia la data dalla quale decorre lo stato di appartenenza.

Questo, indipendentemente dall’eventuale possesso di un apparecchio televisivo nella seconda casa.

Nella situazione appena descritta va compilato il quadro B della dichiarazione sostitutiva che può essere presentata in qualunque momento dell’anno e non va ripresentata se non cambiano i presupposti.

Nella compilazione del quadro B è importante indicare da quando si fa parte della stessa famiglia anagrafica. La data di questo presupposto, infatti, produce effetti sulla determinazione del canone. In particolare qualora si si fa parte della stessa famiglia anagrafica già prima del 1° gennaio dell’anno di presentazione è possibile indicare, convenzionalmente, il 1° gennaio dello stesso anno.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.