Giorgio Valli

Se l’accertamento riguarda il mancato pagamento di beni immobili rientranti nell’eredità a cui il chiamato ha già rinunciato, sarà sufficiente presentare un ricorso amministrativo in autotutela all’Agenzia delle Entrate, che ha notificato l’accertamento, allegando copia dell’atto di rinuncia all’eredità e chiedendo l’annullamento dell’accertamento.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.