Genny Manfredi

Tutte le case di proprietà che costituiscono patrimonio immobiliare di ciascun membro del nucleo familiare, detenute al 31 dicembre 2019, vanno indicate nella Dichiarazione Sostitutiva Unica 2021. Anche quelle in comproprietà: in pratica si calcola il valore ai fini IMU dell’appartamento e si moltiplica quest’ultimo per la percentuale di comproprietà. Ad esempio se il valore ai fini IMU dell’immobile è 1000 ed il componente del nucleo familiare ne è comproprietario al 30%, il valore Immobiliare (Indicatore della Situazione Patrimoniale ISP) da indicare per quel cespite e per l’intero nucleo familiare è 300.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.