Gennaro Andele

Il pagamento del corrispettivo dovuto nel reddito di cittadinanza decorre dalla data di presentazione della domanda come da norma.

Pertanto, una volta che la domanda dovesse essere accolta, anche in caso di lavorazione della pratica in ritardo, si riceveranno comunque gli arretrati dalla prima mensilità spettante riferita al mese successivo a quello di presentazione.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.