Giovanni Napoletano

Forse anche voi nei mesi scorsi vi sarete imbattuti nella pubblicità di un nuovo prodotto di UnipolSai che prometteva ai clienti una parte di polizza gratis: la promozione recitava così: “UnipolSai ha deciso di restituirti un mese di polizza RC auto”.

Un vero affare, insomma, in piena pandemia, in aiuto ai tanti italiani in difficoltà.

L’idea nasce ad aprile 2020, in pieno lockdown: per settimane tutto si ferma, dal mondo del lavoro allo sport alle auto.

Per questo, UnipolSai aveva lanciato una campagna davvero ambita e aveva deciso – questo dichiarava sui suoi canali ufficiali – di restituire ai suoi 10 milioni di clienti un mese di polizza Rc Auto.

Come però?

Con un voucher da utilizzare al rinnovo della polizza stessa.

Semplicemente presentando il voucher attivato in una delle tante agenzie sparse in tutta Italia oppure rivolgendosi al proprio agente UnipolSai.

L’iniziativa denominata #UnMesePerTe e condotta dall’11 al 25 aprile 2020, sui cui l’Antitrust aveva iniziato ad indagare a inizio dicembre scorso, è valida per i clienti UnipolSai assicurati con una polizza RC Auto in essere al 10 Aprile 2020.

Il voucher è utilizzabile una sola volta al rinnovo della polizza e l’iniziativa si sarebbe dovuta inizialmente conclude il 31 maggio 2021, data posticipata poi al 31 dicembre 2021.

Ma è proprio sulla sfumatura del voucher che si è giocata la partita delle associazioni dei consumatori, che hanno denunciato lo spot di UnipolSai.

Il problema riguardava il fatto che, mentre lo slogan era “UnipolSai ha deciso di restituirti un mese di polizza RC auto“, in realtà non era una restituzione, un rimborso su quanto già pagato, bensì appunto voucher sconto da applicarsi al premio futuro in caso di rinnovo.

UnipolSai ha diffuso un nuovo spot specificando che la restituzione avveniva tramite voucher.

Inoltre, si è impegnata a prorogare la durata della promozione, per chi aveva una polizza RC auto in essere al 10 aprile 2020, non più fino al 31 maggio 2021 ma fino al 31 dicembre 2021.

La società si è anche impegnata ad inviare a tutti i clienti 30 giorni prima della scadenza della polizza una comunicazione sulla possibilità di beneficiare dell’iniziativa, nonché a migliorare l’informativa sulla privacy, eliminando il consenso per fini commerciali.

L’Antitrust ha ora comunicato la chiusura del procedimento con l’accettazione degli impegni da parte di UnipolSai Assicurazioni Spa.

In caso di inottemperanza, per UnipolSai scatterà una sanzione pecuniaria da 10 mila a 5 milioni di euro.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.