Roberto Petrella

Sono uno studente fuori sede al terzo anno e ho compiuto 26 anni a gennaio: nel mese di febbraio ho cambiato residenza nella regione dove attualmente studio. Volevo sapere per ottenere il reddito di cittadinanza, l’ISEE che andrò a richiedere farà riferimento al nucleo famigliare precedente (in quanto ero con i miei genitori) oppure no.

Ecco, bastava citare la parolina magica “Reddito di Cittadinanza” e la risposta sarebbe stata diversa, invece di nascondersi dietro richieste naif di chiarimenti sull’ISEE per l’Università. Pare che tutti abbiano vergogna d fruire del reddito di cittadinanza, ma si fanno le capriole pur di aggiudicarselo.

Ebbene sì, qualsiasi cittadino, anche non studente universitario, che abbia compiuto i 26 anni e che non convive con i propri genitori (avendo residenza diversa da quella dei propri genitori), scappato di casa e senza reddito, può fruire di questo sussidio di povertà chiamato reddito di cittadinanza.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.