Chiara Nicolai

L’appartamento ereditato con beneficio di inventario è, al momento, di sua proprietà: il massimo che potrà capitarle è che venga fuori un nuovo creditore di suo marito defunto il quale, anche ammesso che vanti un credito di un milione di euro, dovrà accontentarsi di pignorare ed espropriare l’appartamento occupato dal coniuge del debitore che ha accettato l’eredità con beneficio di inventario.

Inoltre, prendendovi residenza la debitrice, Agenzia delle Entrate Riscossione non potrà decidere di incassare il credito vantato, procedendo nella vendita dell’appartamento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.