Annapaola Ferri

Saigesespa è la società che, se è vero che oggi risulta inattiva, e non abbiamo motivo di dubitarne, sicuramente nel 2007 gestiva la riscossione coattiva per il Comune di Cosenza.

Si tratta di una sanzione amministrativa per violazione del Codice della Strada o di un accertamento d’ufficio per un tributo locale dovuto ma non corrisposto (probabilmente la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani), il cui omesso versamento, nei termini previsti dalla normativa vigente, ha dato luogo ad una ingiunzione fiscale con conseguente iscrizione al PRA di un fermo amministrativo sul veicolo di proprietà del debitore inadempiente.

Gli uffici comunali preposti alla gestione e alla riscossione delle sanzioni amministrative e dei tributi locali potranno ricostruire l’iter della pratica, esibire le relate degli atti correttamente notificati al destinatario (che può così verificarne la correttezza) e indicare come adempiere per ottenere la cancellazione del vincolo amministrativo che grava sul veicolo di proprietà del genitore.

Va sempre ricordato che gli atti amministrativi (verbali di multa e/o accertamenti per tributi locali evasi) possono essere notificati per compiuta giacenza presso l’ufficio postale o l’Albo Pretorio comunale, talvolta a totale insaputa del destinatario, quando accade che l’avviso di inizio giacenza lasciato dall’agente notificatore viene accidentalmente smarrito nella bolgia delle cassette postali condominiali.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.