Simone di Saintjust

Nei casi di esclusione dal pagamento della Tasi (del 2014 e del 2015) in riferimento alle abitazioni civili (prima casa) riguardava unicamente intestazioni ad unico proprietario? Nei casi di cointestazione quindi il pagamento era dovuto?

Per la TASi del 2014 e del 2015 non c’era esenzione, ma solo riduzione di aliquota (ed, eventualmente, l’applicazione delle detrazioni d’imposta) per l’abitazione principale: se entrambi i comproprietari risiedevano (come nella fattispecie) nell’unità abitativa, erano entrambi soggetti (pro quota) al pagamento della TASI con aliquota ridotta (ma uno dei due poteva pagare anche l’imposta al 100%, per entrambi).

Solo dal 2016 sono stati esclusi dalla Tasi gli immobili destinati ad abitazione principale dove per abitazione principale deve intendersi l’unità immobiliare in cui il proprietario (e il comproprietario) e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.