Genny Manfredi

Al compimento del settimo mese di gravidanza (inizio dell’ottavo mese di gravidanza) potrà presentare all’INPS istanza per fruire del premio alla nascita di 800 euro (bonus mamma domani): la domanda deve essere corredata della certificazione sanitaria rilasciata dal medico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) attestante la data presunta del parto.

L’assegno di natalità (anche detto “Bonus Bebè”) è, invece, un assegno mensile destinato alle famiglie per ogni figlio nato. L’assegno è annuale e viene corrisposto ogni mese fino al compimento del primo anno di età del bambino. La domanda deve essere presentata dal genitore convivente con il neonato.

La misura dell’assegno è calcolata in funzione del valore dell’ ISEE minorenni (quindi comprendente anche reddito e patrimonio del padre naturale) in corso di validità e potrà spettare, nei limiti di un importo minimo pari a 960 euro annui. La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.