Ornella De Bellis

La segnalazione a sofferenza censita nella Centrale Rischi (CR) della Banca d’Italia deve essere rinnovata di mese in mese fino a quando il debitore non decide di pagare il dovuto oppure la banca creditrice decide di includere la singola posizione a perdita di bilancio e/o cederla a terzi.

In teoria, la posizione in sofferenza potrebbe anche registrare una permanenza ultradecennale in Centrale Rischi.


Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.