Loredana Pavolini

Innanzitutto, esibendo il titolo di locazione registrato lei ha, addirittura, il diritto di chiedere la cancellazione anagrafica di chi occupa l’appartamento, anche se quest’ultimo ne è il proprietario.

Poi, se lei richiede la residenza (senza esibire il contratto di affitto) e chi occupa l’appartamento dà il proprio assenso (con l’apposito modulo firmato dal soggetto anagraficamente già registrato come occupante l’appartamento, con copia del documento di riconoscimento dell’occupante) e, se fra lei e l’occupante non intercorrono vincoli di parentele (è sufficiente barrare la casellina presente nel modulo di richiesta di residenza), l’ufficiale d’anagrafe (l’impiegato addetto) è obbligato a costituire una nuova famiglia anagrafica distinta da quella dell’occupante, il che dà luogo a due nuclei familiari distinti. In pratica lei viene ospitato da chi occupa l’appartamento.

Certo, se invece nuovo e vecchio occupante sono parenti o affini (suocero/a, genero/nuora, cognato/a) allora è giusto quanto le hanno riferito e la cosa non si può risolvere.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.