Simone di Saintjust

Se il debito esattoriale è stato saldato e la richiesta di cancellazione dei fermi amministrativi è stata presentata dal concessionario a partire dalla data di vendita del veicolo, lei può circolare comunque, senza restrizioni.

Il ritardo per i tempi tecnici di cancellazione del fermo amministrativo non può penalizzare né l’acquirente del veicolo, né il concessionario che lo ha venduto.

Per evitare il fastidioso inconveniente da lei segnalato, il perfezionamento dell’atto di compravendita, con relativo pagamento del prezzo convenuto, avrebbe dovuto essere affidato ad un notaio che, previa visura al Pubblico Registro Automobilistico (PRA), avrebbe messo il compratore al corrente dell’esistenza di una fase transitoria dovuta ai tempi di cancellazione dei vincoli iscritti sul veicolo da acquistare, mettendo il cliente in condizione di scegliere, consapevolmente, se concludere la transazione commerciale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.