Giovanni Napoletano

In base alla bozza del decreto Rilancio, si prospettano bollette elettriche più leggere per tre mesi per le Pmi.

L’intervento prevede che l’Autorità ridetermini le tariffe di distribuzione e misura dell’energia elettrica per azzerare le attuali quote fisse indipendenti dalla potenza relative alle tariffe di rete e agli oneri generali per tutti i clienti non domestici alimentati in bassa tensione.

Inoltre, per i soli clienti non domestici alimentati in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 3,3 kilowatt, le tariffe saranno rideterminate per ridurre ulteriormente la spesa applicando una potenza «virtuale» fissata convenzionalmente (3 kW), senza limitazione ai prelievi dei clienti.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.