indebitati.it - la comunità dei debitori e dei consumatori italiani    
Giovanni Napoletano

Unipolsai, su tutte le polizze in vigore il 10 aprile 2020 (anche se sospese o, a quanto sembra, scadute da meno di 30 giorni), dà la possibilità di ottenere, dal 22 aprile 2020, un voucher di importo equivalente a un mese di copertura (mediamente 40 euro al mese).

Questo importo verrà riconosciuto come sconto al prossimo rinnovo della polizza (sullo stesso veicolo o sull’eventuale nuovo mezzo su cui la polizza fosse nel frattempo trasferita).

La mossa di Unipolsai è importante, non solo perché viene da una compagnia in grado di influenzare tutto il mercato (tanto che il 15 aprile l’Ania ha di fatto preannunciato mosse analoghe da parte di altre compagnie), ma anche perché anticipa un possibile intervento delle autorità.

Che potrebbero chiedere conto al settore assicurativo dei premi incassati a fronte del netto calo degli incidenti.

Ma attenzione: quello di Unipolsai non è un regalo così conveniente come potrebbe apparire.

Per tre motivi:

  • equivale solo a un mese di premio, meno di quanto sta durando il lockdown;
  • è solo un voucher da spendere al prossimo rinnovo della polizza, per cui se da un lato ha il vantaggio di mantenere la polizza attiva in caso di necessità di muoversi durante il lockdown, dall’altro implica che alla scadenza della polizza il cliente si senta legato alla compagnia e non consideri che magari potrebbe trovarne un’altra in grado di offrirgli uno sconto ben maggiore della quarantina di euro in cui mediamente si traduce il voucher);
  • di fatto non è altro che lo stesso sconto di cui potenzialmente il cliente può già beneficiare normalmente, perché di solito le compagnie prevedono una scontistica e una flessibilità a disposizione delle agenzie;
  • fa diventare il cliente un “bersaglio” di altre offerte dirette da parte della stessa Unipolsai o di altri soggetti, se il cliente nella procedura adottata dalla compagnia per l’emissione del voucher (sulla app, sul portale web della compagnia o tramite numero verde) non ha l’accortezza di rifiutare il consenso a ricevere offerte e quello a farsi profilare.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Cerca per tag

Altre Info

Cerca