Tullio Solinas

Il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (DPCM) firmato nella notte dell’8 marzo 2020 dal premier Giuseppe Conte, esteso a tutta Italia dal 10 marzo, raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere, durante il periodo di efficacia del decreto, la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di ferie.

Tuttavia, ciascun Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) prevede che l’azienda datrice possa esigere che il lavoratore dipendente venga posto in ferie forzate per una quota del monte a cui ha diritto (una quota delle ferie, beninteso, non tutte).

Per il resto, credo sia abbastanza problematico, una volta che l’assistito e l’assistente risultino entrambi infettati, stabilire se sia nato prima l’uovo o la gallina: a meno di non effettuare più tamponi ad entrambi nell’arco dell’intera giornata.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca