Gennaro Andele

Un polizza per tutelare gli esercizi commerciali dal coronavirus: s chiama Active Business NonStop ed è stata realizzata da Cattolica Assicurazioni per proteggere le imprese dalle conseguenze della diffusione del virus Covid-19, il Coronavirus, appunto.

Una soluzione elaborata in pochi giorni per rispondere alla domanda proveniente da negozi, bar e altre attività, costretti per provvedimento d’urgenza delle Autorità a chiusura obbligatoria e misure restrittive imposte dalla minaccia dell’epidemia.

Con durata annuale e un premio fisso di 500 euro (a prescindere dalla dimensione dell’attività), Active Business NonStop garantisce un supporto immediato di 1.000 euro al giorno per un massimo di 15 giorni in caso di chiusura decretata dalle autorità.

“Nonostante i contributi pubblici che possono essere previsti in questi casi, restano infatti a carico delle aziende notevoli esposizioni economiche e finanziarie, oltre a conseguenze sociali difficilmente quantificabili ma ugualmente difficili da affrontare per chi gestisce un’attività, spesso anche con personale collaboratore.

La nuova polizza è in distribuzione presso le agenzie Cattolica e Tua (non è possibile sottoscriverla online), e vale su tutto il territorio nazionale a esclusione delle zone rosse già chiuse.

La polizza, che serve a dare una boccata di ossigeno soprattutto alle piccole attività imprenditoriale (specie quelle a conduzione familiare), è stata realizzata con il supporto di Cattre, società di riassicurazione del gruppo Cattolica specializzata nei rischi poco sviluppato o molto di nicchia.

Oltre a Cattolica, anche altre Compagnie hanno studiato delle soluzioni per tutelare i clienti dal coronavirus.

È il caso di Generali e Alleanza, che hanno attivato delle estensioni di garanzia (rivolte a famiglie e imprese) su prodotti già esistenti, anche per i nuovi clienti che sottoscriveranno una polizza entro i prossimi tre mesi. Nel caso di Cattolica, invece, si tratta di un prodotto stand-alone, una polizza nuova studiata ad hoc per un target specifico.

Anche Unipol arriva in soccorso dei propri clienti con un’estensione gratuita delle polizze sanitarie.

Entrando più nel dettaglio, le polizze malattia proposte dal gruppo Unipol ai clienti possono prevedere diverse coperture che valgono anche in caso di contagio da Coronavirus: spese sostenute per visite specialistiche o esami diagnostici, indennità giornaliera da ricovero, indennità giornaliera da convalescenza, spese per ospedalizzazione domiciliare post ricovero e utili servizi di assistenza telefonica disponibili tutto il giorno, tra cui anche pareri medici immediati.

Oltre alle garanzie già previste, e in via straordinaria, in considerazione della particolare situazione in corso, il gruppo ha deciso di estendere gratuitamente il riconoscimento dell’indennità giornaliera anche nel caso in cui l’assicurato sia costretto a regime di quarantena presso il proprio domicilio a seguito di positività al tampone COVID-19.

Una misura, senza alcun costo aggiuntivo, valida per tutti gli assicurati di UnipolSai, UniSalute, Arca, già beneficiari di coperture che prevedono l’indennità da ricovero medico.

Inoltre, gli assicurati in possesso di polizza malattia con ognuna delle compagnie del gruppo possono contare gratuitamente sul servizio di consulenza medica sul Coronavirus tramite la centrale medica operativa 24 ore su 24 di Unisalute.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.