Genny Manfredi

Va sempre ricordato che il reddito di cittadinanza viene erogato al nucleo familiare e non al singolo soggetto: in linea di massima, abbastanza esemplificativa, reddito e patrimonio del nucleo familiare, ai fini ISEE, vengono calcolati sommando i redditi ed i patrimoni di tutti i componenti del nucleo familiare e poi dividendo il risultato per un valore (la scala di equivalenza) che, in pratica, tiene conto del numero di componenti il nucleo familiare.

Fatta questa premessa, è abbastanza evidente che minime sono le possibilità che al nucleo familiare di sua appartenenza, così come riportato, possa essere attribuito il beneficio del reddito di cittadinanza. Tuttavia, è d’obbligo, sempre, prima di rinunciare a presentare domande di reddito di cittadinanza, effettuare almeno una simulazione dell’ISEE presso un Centro di Assistenza Fiscale (CAF).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca