Andrea Ricciardi

L’articolo 3 del decreto legislativo 159/2015 ha previsto alcune ipotesi di lieve inadempimento, al verificarsi delle quali non si decade dalla rateizzazione per gli importi dovuti a seguito di comunicazione di irregolarità rilevate nel controllo delle dichiarazioni dei redditi da parte dall’Agenzia delle Entrate.

In particolare, non si decade dalla rateizzazione se la rata viene versata con una lieve tardività, ovvero non superiore a 7 giorni dalla scadenza, in caso di prima rata, oppure entro il termine di pagamento della rata successiva, in caso di una rata successiva alla prima.

In tal caso, si procede all’iscrizione a ruolo degli interessi e della sanzione, commisurati all’importo versato in ritardo e ai giorni di ritardo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca