Andrea Ricciardi

L’agenzia delle Entrate-Riscossione concede una tregua natalizia e sospende la consegna di trecentocinquantamila notifiche dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Anche quest’anno, i vertici dell’agenzia delle Entrate Riscossione hanno deciso di sospendere l’attività di notifica.

Si tratta di circa 305 mila cartelle che verranno spedite – nella maggior parte dei casi via posta elettronica certificata – dopo l’epifania.

Dal 24 al 6 dicembre, quindi, ci sarà una sospensione dell’attività, con l’unica eccezione delle cartelle “inderogabili”, circa diciassettemila.

L’iniziativa rientra nel percorso di compliance avviato dalle Entrate che tende a migliorare il rapporto tra Fisco, cittadini e imprese.

Questa decisione si aggiunge alle iniziative messe in campo dall’Agenzia per cercare di semplificare la vita del contribuente facilitando gli adempimenti fiscali e garantendo una maggiore fruibilità dei servizi ai contribuenti, evitandogli, per esempio di andare allo sportello grazie ai servizi online accessibili sia dal sito che dalla app Equiclick.

Ora direttamente dal pc è possibile fare molte operazioni, che un tempo richiedevano lunghe e snervanti attese allo sportello.

Con pc, smartphone o tablet è possibile, senza limiti di giorno o di orario:

  • verificare la propria situazione debitoria;
  • chiedere la rateizzazione o la sospensione delle cartelle;
  • controllare l’esistenza di eventuali richieste di pagamento;
  • ricevere un sms o una email che segnala la scadenza di una rata o l’arrivo di una nuova cartella;
  • richiedere una copia della comunicazione delle somme dovute con i bollettini di pagamento (utile ai contribuenti che hanno aderito ai provvedimenti di “rottamazione-ter” e “saldo e stralcio” delle cartelle).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca