Ludmilla Karadzic

Con lo stipendio residuo al netto del pignoramento può farci ciò che vuole: un secondo creditore che agisca per crediti di natura diversa da quella che ha originato la prima trattenuta potrà ottenere un secondo pignoramento. Se il credito è della stessa natura del primo, dovrà mettersi in coda ed attendere il completo rimborso del creditore che lo ha preceduto nell’avviare azione esecutiva.

E comunque, la revocatoria che può essere richiesta al giudice dal creditore riguarda atti pubblici e non trasferimenti di somme via bonifico: al massimo la questione del trasferimento di fondi dal conto corrente dell’intestatario a terzi, a titolo di liberalità, potrebbe risultare rilevante in tema di successione ereditaria.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca