Ornella De Bellis

Le nuove regole per l’analisi del rischio creditizio – per adeguarsi alle sfide poste dalla digital economy – non riguardano solo i dati su prestiti e mutui, ma anche quelli relativi alle diverse forme di leasing, al noleggio a lungo termine e alle più innovative forme di prestito tra privati.

In particolare per ciò che qui interessa, le segnalazioni censite nei Sistemi di Informazione Creditizia (SIC) privati, riguarderanno anche le nuove tipologie di rapporti quali le varie forme di leasing, il noleggio a lungo termine nonché i prestiti tra privati (peer to peer lending).

Le misure necessarie per l’applicazione del nuovo Codice di condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti saranno adottate dai soggetti tenuti a rispettarlo entro il termine di sei mesi dall’approvazione (sei mesi a partire dal 12 settembre 2019).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca