Paolo Rastelli

Ai sensi dell’articolo 49 del decreto legislativo 231/2007, è vietato il trasferimento di denaro contante per importi pari o superiori a 3 mila euro.

Per pagare il bollettino RAV dovrà, dunque, necessariamente aprire un conto corrente bancario o postale e depositare il contante. Dopodiché potrà pagare il bollettino alle poste con un assegno circolare bancario oppure direttamente con addebito sul conto corrente postale.

Potrà regolare il pagamento anche online, collegandosi alla pagina apposita del sito di Agenzia delle Entrate Riscossione, inserendo il Codice Rav, il codice fiscale, l’importo e e accedendo così alla piattaforma pagoPA: si potrà scegliere di saldare l’importo dovuto con carta di credito o di debito, addebito in conto corrente.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca