Roberto Petrella

Non capisco perchè la sentenza della cassazione citata valga solo per le persone fisiche: Secondo me dovrebbe valere anche per le società tanto più quando il cambio di sede è stato fatto quattro anni prima. Allora a questo punto la polizia locale ha tempo all’infinito Per poter venire in possesso del nuovo indirizzo. Questo non mi pare giusto, e mi pare una lesione del diritto di chi riceve una notifica di averla in tempo breve, obiettivo credo a cui tenda la legge per tutelare i diritti dell’utente.

Mi sembra invece che le amministrazioni, oberate ormai dal carico di multe da inoltrare, viste le trappole di cui le città sono piene, cerchino surrettiziamente di usare ogni mezzo per giustificare Il ritardo della notifica, vedi l’equiparazione della data di accertamento a quella della violazione, nonostante i richiami del ministero.

Non parliamo poi dei ricorsi, ormai impraticabili, visti i costi, i raddoppi, i controricorsi al tribunale delle amministrazioni, e la necessità di essere Presenti all’udienza. Queste sanzioni sono tutte tasse mascherate. Andare in giro in macchina oggi è impossibile. Credo che la venderò.

Le sue considerazioni sono pienamente condivisibili: ci mancherebbe: tuttavia, la pronuncia della Corte di cassazione, testé citata, non è tecnicamente applicabile alle imprese semplicemente perché le imprese non vengono censite nelle anagrafi comunali dello stato civile.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca