Giorgio Martini

Vorrei dei chiarimenti questa situazione che era stata male illustrata precedentemente: La soc A si aggiudica un appalto di vigilanza in una catena di supermercati. Dopo circa un anno la concede in subappalto alla società B, la quale per motivi gestionali e di scarsa affidabilità professionale, dopo circa un anno viene estromessa dal subappalto e rimette i servizi alla società A che gliela aveva subappaltata. Nell’ultimo passaggio la società B si ritrova con un esubero di personale, e chiede alla soc A di assumere alcuni dipendenti con i relativi contratti maturati (alcuni a tempo determinato ed altri a tempo indeterminato). Domanda:per quelli che avevano il contratto a tempo determinato con anzianità di circa 16 mesi nella società B ,si potrebbe configurare e pretendere una continuità ed anzianità con la società A? Si potrebbe impugnare alla scadenza il contratto a tempo determinato con il quale era stato assunto dalla società A e pretendere il contratto a tempo indeterminato?

Si tratta di due contratti di lavoro distinti ed autonomi: il primo fra il dipendente e la società B, il secondo fra lo stesso dipendente e la società A. Il fatto che la società A abbia affidato un subappalto alla società B è irrilevante.

Come dispone l’articolo 2112 del codice civile, solo in caso di trasferimento d’azienda, il rapporto di lavoro continua con il cessionario ed il lavoratore conserva tutti i diritti che ne derivano.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca