Simone di Saintjust

Attualmente l’articolo 67 delle disposizioni attuative del codice civile dispone che ogni condomino può intervenire all’assemblea anche a mezzo di rappresentante, munito di delega scritta.

Ciò detto, nulla sembrerebbe vietare che la trasmissione in streaming di una riunione condominiale possa essere comunque organizzata e realizzata, naturalmente con la preventiva modifica del regolamento condominiale, che approvi lo svolgimento in tale modalità dell’assemblea condominiale, anche per quel che riguarda specificatamente la votazione online delle delibere e disponga le risorse economiche per l’acquisizione e l’utilizzo dei dispositivi necessari alla ripresa del flusso sorgente (piattaforma di live streaming), alla condivisione dei documenti portati in assemblea, ed alla trasmissione in rete dei lavori assembleari, con particolare attenzione alle norme sulla privacy (partecipazione del condomino remoto solo dietro digitazione di una password usa e getta fornita per l’occasione dall’amministratore o da un generatore di token).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca