Annapaola Ferri

Faccio seguito alla mia domanda sul ripensamento della pensione quota 100: mettiamo il caso che il datore di lavoro accoglie la revoca della domanda di pensione e vorrebbe il dipendente ancora al lavoro come da richiesta del lavoratore stesso. In questo caso è valida la revoca?

Se è sicuro di non finire in un circolo vizioso senza vie di uscita (si ricorda, a tal proposito, la penosa vicenda degli esodati Fornero), deve recarsi al più presto recarsi presso la sede INPS territorialmente competente e presentare istanza di annullamento della domanda di pensione precedentemente inoltrata, sia per errore di compilazione sia per revoca della domanda di collocamento a riposo: l’accoglimento dipende dallo stato di avanzamento dell’iter relativo alla pratica.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca