Genny Manfredi

L’ISEE viene calcolato in base al nucleo familiare di appartenenza del richiedente: che serva per l’Università o meno, questo aspetto è irrilevante per quanto qui di interesse. Il nucleo familiare del richiedente viene individuato partendo dalla famiglia anagrafica del richiedente (lo stato di famiglia per intenderci).

Due famiglie anagrafiche distinte, la prima formata da madre e fratello del richiedente, l’altra dal richiedente, dal suo compagno e dal figlio della coppia scaturiscono da una situazione anomala e irregolare sussistendo, come nella fattispecie, vincoli di parentela fra un qualsiasi membro dell’una ed un qualsiasi membro dell’altra.

Probabilmente, sua madre e suo fratello hanno effettuato il trasferimento di residenza, presso l’abitazione comune, quando era già stata costituita una famiglia anagrafica formata da lei, dal suo compagno e da suo figlio. E, nel modulo di dichiarazione sottoscritto sotto la propria responsabilità (della madre e del fratello) non è stata evidenziata l’esistenza di un vincolo di parentela con un membro della famiglia anagrafica ospitante in coabitazione. Per questo motivo, l’ufficiale d’anagrafe ha creato una scheda anagrafica a parte per i due, madre e fratello.

Ma è tutto sbagliato, la cosa può creare sei seri problemi e conviene regolarizzarla, annullando l’ISEE già elaborato che si fonda su dichiarazioni mendaci, e chiedendo all’anagrafe di unire in una sola le due famiglie anagrafiche esistenti.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca