Paolo Rastelli

La prescrizione per una cartella esattoriale riconducibile all’omesso o insufficiente versamento dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) è decennale: tuttavia bisogna verificare se dall’aprile 2009 ad oggi non ci siano stati tentativi, anche infruttuosi, di riscossione coattiva del tributo o sia intervenuta la notifica di altre comunicazioni (avvisi di intimazione al pagamento) interruttive dei termini di prescrizione, magari correttamente notificate per compiuta giacenza presso l’ufficio postale in occasione di una temporanea assenza del destinatario dal luogo di domicilio o residenza.

L’unico modo per saperlo è recarsi presso la sede territorialmente competente di Agenzia delle Entrate Riscossione e chiedere copia di tutti gli atti notificati all’intimato, a partire dall’aprile 2009 fino as aprile 2019.

In assenza di atti interruttivi della prescrizione decennale potrà poi ricorrere alla Commissione Tributaria Provinciale per eccepire l’intervenuta prescrizione del diritto di Agenzia della Entrate Riscossione a riscuotere l’importo indicato in cartella esattoriale

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca