Giovanni Napoletano

La normativa di legge, con il dl bilancio 2018, prevede la prescrizione di due anni per le bollette dell’acqua, ma esclusivamente a partire da gennaio 2020: invece, la prescrizione resta di cinque anni per le bollette antecedenti a questa data, ed il sollecito di pagamento interrompe la prescrizione.

Dunque, se per l’energia elettrica il nuovo regime che prevede una prescrizione di due anni anziché di cinque è già operativo, per l’acqua lo sarà solo dal 2020 e quindi, nel caso da lei descritto, valgono ancora i cinque anni di prescrizione.

Pertanto, dovrà provvedere al pagamento.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca