Genny Manfredi

Quando si richiede di accedere alle prestazioni sociali riservate ad un minorenne deve essere incluso, nel nucleo familiare del minore, anche il padre che ha riconosciuto il minore, anche se non convivente con il figlio minore, cioè se non è indicato nello stato di famiglia del minore (a meno che il padre non convivente del minore non soddisfi particolari requisiti).

Nello scenario qui proposto, il nucleo familiare è formato da madre con i due figli ed il padre che ha riconosciuto uno solo dei figli della signora: qualora si procedesse a richiedere la DSU/ISEE per il figlio non riconosciuto dal padre, allora nella DSU/ISEE andrebbero incluse le informazioni dell’altro genitore, non convivente, che ha riconosciuto il figlio.

Se nessuno ha riconosciuto il minore, allora resta come nucleo familiare di riferimento, per compilare la DSU, quello formato dalla madre, dai due figli e dal compagno convivente con la madre, padre dell’altro figlio riconosciuto.

Se vogliamo dirlo in altre parole, qualora uno dei figli della signora non sia stato riconosciuto, la DSU minorenni non cambia se si richiede per il figlio minore riconosciuto dal padre (e con la signora convivente) oppure per il figlio minore della signora non riconosciuto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca