Gennaro Andele

Il trading sempre più in espansione, grazie alla diffusione degli strumenti informatici e all’accesso sempre più ampio alla rete: infatti, si parla sempre più spesso trading online.

Ma cos’è esattamente? In pratica si tratta di uno strumento per guadagnare attraverso piattaforme specifiche dedicate a questa attività.

Come tutte le attività finanziarie, il trading richiede una certa preparazione sia teorica che pratica, senza la quale può diventare alto il rischio di incorrere in truffe.

Il trading online funziona seguendo diversi asset, sui quali si può scommettere ricorrendo a piattaforme dedicate esclusivamente al trading online, chiamate broker.

I broker, termine inglese che significa letteralmente “intermediario”, consentono di accedere ai mercati finanziari, mettendo a disposizione un’ampia offerta di possibilità dietro il pagamento di commissioni percentuali che sono detratte dal guadagno finale dell’utente.

La concorrenza tra le varie piattaforme ha dato vita negli ultimi tempi a proposte sempre più interessanti per gli utenti: esistono broker che forniscono alcuni servizi gratuitamente, grazie ad un particolare mix tra servizi gratuiti e a pagamento.

Per aggirare il pericolo di essere truffati, è importante seguire alcune regole che permettono di operare trading in sicurezza.

Innanzitutto, bisogna assicurarsi sempre, quando ci si rivolge a un broker, di avere a che fare con un operatore finanziario legale e autorizzato.

Il rischio si abbassa notevolmente scegliendo di affidarsi a delle società ormai affermate che hanno a disposizione una vera licenza.

In ogni caso, spesso i broker mettono a disposizione degli utili materiali informativi, come video tutorial, articoli e recensioni, che permettono di conoscere tutti i particolari sulla piattaforma scelta.

Un’altra valutazione da fare riguarda l’attenzione che il broker dedica alla formazione del cliente e gli aspetti innovativi a cui fa riferimento.

È importante che la piattaforma abbia un canale di comunicazione sempre aperto con i clienti, per poter ricevere assistenza in ogni momento, soprattutto quando hanno la necessità di avere un supporto qualificato.

Se il broker individuato sembra affidabile da tutti questi punti di vista e risponde alle aspettative, è bene cominciare facendo una prova.

Esiste infatti la possibilità di aprire un conto demo prima di investire vero e proprio denaro: viene messo a disposizione un plafond virtuale per testare in sicurezza tutti i servizi della piattaforma.

Spesso le piattaforme promettono di ottenere risultati positivi in tempi veloci e senza correre rischi.

Attenzione!

In questi casi bisogna tenere i piedi per terra e fare delle valutazioni razionali, perché per fare trading online occorre sempre possedere le giuste competenze e avere un’esperienza che sia all’altezza delle operazioni.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca