Ludmilla Karadzic

La giunta comunale può deliberare l’esproprio del bene di proprietà privata, dichiarando di pubblica utilità (nella fattispecie) la parte di soletta contigua alla piazza: non si tratta di intimidazione, ma di pura anticipazione di una linea di pianificazione urbanistica.

L’espropriazione, comunque, prevede la corresponsione di una indennità (di esproprio) al proprietario del bene espropriato e si tratta di una procedura legittima, prevista dalla legge nel Testo unico delle espropriazioni per pubblica utilità.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca